Aggiornato al: 14 Novembre, 2016  358

X Factor: giovane e amatissimo cantante trovato morto dopo una festa

Nella giornata di sabato il corpo ritrovato senza vita in un appartamento romano, sono in corso le indagini

X Factor: giovane e amatissimo cantante trovato morto dopo una festa

Nella giornata di sabato il corpo ritrovato senza vita in un appartamento romano, sono in corso le indagini

X Factor il noto talent show per giovani cantanti emergenti è in lutto per la scomparsa di un giovane e amatissimo rapper romano trovato morto la sera di sabato in un appartamento in via Anneo Lucano, nel quartiere residenziale della Balduina a Roma. Vittorio Bos Andrei, che era conosciuto artisticamente con il nome di Cranio Randagio, aveva partecipato a una festa con degli amici e si era poi sentito male in seguito a un’ingestione di un mix di alcod e droghe non ben identificate.

X Factor: muore Cranio Randagio, amatissimo rapper della scorsa edizione

Sarà l’autopsia a spiegare cosa è realmente successo, ma nel frattempo la madre del ragazzo dà sfogo a tutta la sua disperazione spiegando che suo figlio era uscito di casa annunciando che andava a una festa e non era più tornato. Chi era con lui, spiega la donna, non era però suo amico, perché nessuno l’ha avvertita che suo figlio stava male. Quel figlio così amato, che l’anno scoro ha partecipato a X Factor nella scuderia di Mika.

X Factor: droghe e alcol la causa del decesso


E proprio Mika, assieme al cantante e amico di Cranio Randagio, Giò Sada (vincitore della stessa edizione del talent show di Sky) ha espresso tutto il proprio dolore per la perdita di questa giovanissima vita sul profilo ufficiale di Instagram. Dopo la festa, Vittorio-Cranio Randagio si era fermato a dormire nell’appartamento risvegliandosi poi in piena notte accusando un malore. A niente è servito il tentativo degli amici di farlo rinvenire, inutile è stato anche l’intervento dei medici del 118.

X Factor: sentiti gli amici che erano con lui, presto l’autopsia

Ascoltati dalla polizia, alcuni dei ragazzi che avevano partecipato alla festa hanno ammesso di essersi “ammazzati di canne”, ma nell’appartamento non è stata ritrovata alcuna traccia di sostanze stupefacenti, che probabilmente sono state fatte scomparire prima dell’intervento dei poliziotti. Sarà l’autopsia a chiarire se davvero la morte è stata causata da un imprudente mix di alcol e hashish, unito magari alla presenza di problemi di salute di cui il ragazzo stesso non era a conoscenza, o se non ci sia qualcos’altro dietro la morte di questo amatissimo protagonista di X-Factor.

CATEGORIE