Pubblicato il: 11 Novembre, 2016  322

Pensione anticipata, news al 12 Novembre 2016: focus Opzione donna, svolta decisiva?

Passano diversi emendamenti in favore dell'opzione donna come il cumulo dei contributi e l'inserimento in LdB2017 della legge sperimentale

Pensione anticipata, news al 12 Novembre 2016: focus Opzione donna, svolta decisiva?

Passano diversi emendamenti in favore dell'opzione donna come il cumulo dei contributi e l'inserimento in LdB2017 della legge sperimentale

Le ultime news al 12 Novembre 2016 relative alla pensione anticipata ed in particolare all’opzione donna giungono dagli emendamenti annunciati in una nota stampa di Cesare Damiano. Quelli di cui si parla sono stati approvati in Commissione Lavoro alla Camera dei Deputati. 30 quelli approvati, ma ancora lungo l’iter per arrivare alla svolta definitiva.

Pensione anticipata, news al 12 Novembre 2016: gli emendamenti approvati sull’Opzione donna

Tra i 30 emendamenti approvati, precisa Cesare Damiano: consentire anche il cumulo gratuito dei contributi anche della gestione separata al fine di raggiungere i requisiti di accesso a opzione donna, poi la richiesta di inserimento di opzione donna nella Legge di Bilancio 2017 con uno scopo specifico.

Ossia lo spostamento temporaneo della sperimentazione al 31 luglio del 2016 e con il suo proseguimento in funzione del risultato del monitoraggio relativo all’utilizzo dei 2,5 miliardi di euro stanziati nella precedente legge di stabilità 2016. L’azione del contatore non viene meno, si cercherà di tutelare le donne rimaste escluse precedentemente che hanno maturato i requisiti.

Facebook   Segui

Twitter   Segui
   Instagram   Segui

YouTube   Segui

Pensione anticipata, news al 12 Novembre 2016: continua l’iter di approvazione per l’opzione donna

Cosi Rossella Lo Iacono scrive sul gruppo facebook ‘opzione donna ultimo trimestre 57-58’ per sanare le richeiste delle lavoratrici in ansia sui tempi: “Subito dopo l’approvazione in Commissione Lavoro, il nostro emendamento dovrà approdare in Commissione Bilancio che dovrà licenziare il testo della nuova legge, entro il 21 novembre”.

“La legge di Bilancio arriverà in aula a Montecitorio il 22 novembre p.v. per essere approvata il 27 novembre. …poi, dopo una breve sospensione per la pausa referendaria del 4 dicembre, avrà inizio l’iter in Senato .L’approvazione definitiva della nuova Legge di Bilancio dovrà avvenire entro e non oltre il 31 dicembre 2016 “

Pensione anticipata, news al 12 Novembre 2016: svolta vicina?

Si spera dicono le donne, che hanno diffidato il MEF e che aspettano sempre di conoscere l’esito del monitoraggio, che gli emendamenti siano la chiave di svolta per poter arrivare al Santo Natale vittoriose, con in mano il diritto pensionistico. I soldi restanti invece, qualora risultassero confermati dall’esito del contatore, non si sa se verranno usati per una prosecuzione della sperimentazione o meno.

Vi potrebbe essere la possibilità che queste risorse vengano tenute in stand-by per tutte quelle donne che hanno cristallizzato il loro diritto ad opzione donna, ma che ancora non hanno deciso di utilizzarlo. Donne che prima o poi, potrebbero però farsi avanti per reclamare il loro diritto pensionistico già maturato per legge. Troppo presto e troppi pochi i dati per fare congiutture, non resta che, dicono le referenti dei gruppi opzione donna, aspettare il testo definitivo della legge e poi trarre le dovute conclusioni, per ora non resta che augurare in bocca al lupo a tutte queste ‘guerriere’ che mai si sono arrese.