Visitare una capitale europea come Parigi in soli 3 giorni? E’ possibile!

Visitare una capitale europea importante e ricca di fascino come Parigi in soli 3 giorni è sicuramente difficile, ma ci si può riuscire se si seguono delle indicazioni precise e naturalmente si fanno delle scelte a priori, la più importante delle quali è dimenticarsi della propria auto ed utilizzare i mezzi pubblici. Avere in 3 giorni un quadro esaustivo di Parigi, della sua magnificenza e della sua imponenza, specialmente in materia di opere d’arte, richiede una attenta programmazione ma con pazienza si può trascorrere un weekend lungo davvero emozionante.

La prima cosa che salta agli occhi di tutti è data dall’ampiezza della città e dalla dislocazione dei luoghi da visitare piuttosto distanti tra loro. E’ quindi bene sfruttare per muoversi gli efficienti mezzi pubblici in circolazione, metropolitana ed autobus. Il primo giorno dell’arrivo nella capitale francese è d’obbligo iniziare con la visita alla Torre Eiffel sicuramente il simbolo di Parigi più conosciuto nel mondo. La fermata della metro più vicina è quella di Trocadero.

 

Saliti sulla torre, meglio se dopo aver prenotato, si potrà godere della vista eccezionale e scattare molte foto. Da vedere anche la zona circostante con i suoi giardini e le sue fontane. Nel proseguo della giornata si può dirigersi verso l’Ile da la Citè, attraversando il Champ de Mars, e successivamente visitare la Cattedrale di Notre Dame. E’ arrivato il momento della prima cena, ma prima si può ancora fare un salto al Centre Pompidou, dopo aver attraversato le vivaci vie che sono piene di brasserie e bar. In uno dei questi potete fermarvi per la cena scegliendo il locale più adatto ai vostri gusti.

Il secondo giorno è dedicato al Museo del Louvre, anche con una visita di breve durata, circa 3 ore, ad ammirare i capolavori che si trovano al suo interno ed anche la Piramide di vetro che si trova di fronte all’ingresso. Nel corso della giornata si possono ammirare i e i giardini des Tuileries, Place de la Concorde, e Place Vendome. Una bella passeggiata sugli Champs Elysees conclude il secondo giorno, poi per la cena è consigliato spostarsi nel Quartiere Latino.

L’inizio del terzo giorno è riservato al teatro dell’Opèra, poi via anche allo shopping nelle vie circostanti. Poi si può proseguire fino al Marais, il quartiere di Place de Vosges, e come tappa finale Montmartre. Se rimane del tempo si può effettuare anche una gita in battello sulla Senna e poi la cena finale di nuovo nella zona della Torre Eiffel, possibilmente in un ristorante tradizionale..

La vostra prima visita è di solo tre giorni, ma sicuramente a Parigi ritornerete, magari per una visita più approfondita.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !