iPhone 6: oggi la presentazione della serie s
iPone 6s e 6s Plus

La Casa Apple ha rivolto un invito alla stampa per il 9 settembre 2015, con un biglietto che presenta la scritta “Hey Siri, dacci un suggerimento”: verranno svelati i nuovi modelli iPhone. L’evento organizzato dalla Casa di Cupertino si tiene  presso il Big Graham Civic Auditorium di San Francisco: si tratta di una location molto ampia, in grado di ospitare un numero di persone decisamente superiore rispetto ai passati eventi, con una capienza sino a 7 mila posti a sedere. Secondo le indiscrezioni, vengono presentati i nuovi modelli iPhone, oltre alla rinnovata Apple Tv, con le ultime tecnologie, sviluppate sempre al massimo livello da parte degli esperti di casa Apple.

L’attesa è davvero molta e come sempre coinvolge numerosi appassionati, anche sulla scia del successo ottenuto da Apple Watch. Le vendite dello smartwatch hanno infatti raggiunto un livello davvero impressionante, con consegne per 3,6 milioni di unità nel solo secondo trimestre 2015.

In questo modo l’azienda della Mela Morsicata è andata subito a competere con il leader del mondo dei dispositivi “indossabili”, che è l’azienda del braccialetto smart Fitbit, con i suoi 4,4 milioni di consegne realizzate nello stesso periodo.

Per quanto riguarda questo nuovo evento del 9 settembre, dovrebbero essere presentati i nuovi iPhone 6S e iPhone 6S Plus: come sempre le indiscrezioni ed anticipazioni si rincorrono e sembra che l’estetica sia molto simile a quella dei precedenti modelli.

Ci sarebbe comunque una interessante novità rappresentata dalla tecnologia Force Touch, che già è stata attuata con successo su Apple Watch e MacBook: si tratta di un sistema in grado di far riconoscere il livello di pressione sul display, per poter assegnare comandi diversi al dispositivo in base all’intensità del tocco dell’utente.

Per quanto riguarda i materiali, pare che la scocca sia realizzata in una lega di alluminio, studiata appositamente per consentire una maggiore resistenza allo smartphone ed evitare quindi l’attuale problematica della possibile curvatura. Inoltre, i nuovi dispositivi dovrebbero inoltre disporre di un processore e di una fotocamera di livello superiore.