Smartwatch Wena, Sony: l'orologio dal cinturino intelligente

Il suo nome è Wena e ha in tutto e per tutto l’aspetto del classico orologio da polso. È il cinturino a custodire la tecnologia di questo smartwatch innovativo. Con esso, infatti, è possibile compiere alcune operazioni, come monitorare l’attività fisica e i parametri vitali ed effettuare pagamenti. Il cinturino, inoltre, vibra ed emette segnali luminosi per inviare notifiche all’utente.

A idearlo per Sony è stato il giovane ingegnere Teppei Tsushima, che desiderava creare un dispositivo capace di offrire una maggiore scelta ai consumatori.

Per il momento, il dispositivo non si trova sul mercato, ma è allo stato di idea, lanciata sulla piattaforma di crowfunding First Flight, creata dalla compagnia nipponica per incentivare la creatività dei propri dipendenti.

Le idee vengono lanciate sulla piattaforma, ma solo se riusciranno ad attirare i finanziatori e a raccogliere l’importo richiesto verranno realizzate.

La raccolta fondi per l’orologio Wena è partita il 31 Agosto e coinvolge unicamente il Giappone. Per il momento, sembra andare tutto per il meglio: in pochi giorni il dispositivo di Tsushima ha totalizzato 70 milioni di yen, pari a 527 mila euro.

Il punto di forza dello smartwatch Wena, che è dotato di un normale quadrante in acciaio, è il cinturino in acciaio hi-tech che vibra e si illumina per inviare notifiche all’utente ed è fornito di speciali sensori e di un chip Nfc per effettuare pagamenti.

Il venticinquenne Teppei Tsushima, laureato da appena un anno, dichiara al Wall Street Journal di essere entrato in Sony appositamente per realizzare questo progetto.

L’obiettivo ultimo di Tsushima è quello di espandere l’offerta di dispositivi indossabili. La tecnologia indossabile, infatti, è uno dei maggiori trend del momento e comprende bracciali, occhiali, sensori e microcomputer.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !