come fare la disdetta del contratto sky

E’possibile dare la disdetta del contratto del servizio Sky, inoltrando la richiesta dopo aver recuperato il modulo ideale, tramite raccomanda A/R alla casella postale del servizio, annullando di fatto il contratto stipulato con la piattaforma satellitare. Infatti seppur Sky possa essere veramente interessante e vasta come piattaforma, rivedere sempre gli stessi programmi, a lungo andare, potrebbe anche stancare il telespettatore.

Per quanto possa piacere all’inizio, il servizio di Sky potrebbe essere visto come monotono da parte degli amanti della televisione, in quanto alcuni programmi offerti potrebbero essere visti diverse volte. Quando un abbonato si stanca di tale situazione e non vuole più usufruire del suddetto servizio, la soluzione ideale sulla quale far ricadere la propria scelta consiste nel dare la disdetta alla piattaforma di Sky.

Per poter sfruttare quest’opportunità, l’abbonato deve innanzitutto procurarsi il documento da inviare a Sky che rispecchia perfettamente la sua situazione. Si potrà infatti optare per il recesso entro il quattordicesimo giorno d’abbonamento, oppure per quello di disdetta entro la fine del trentesimo giorno di servizio o in alternativa sfruttare il modulo senza limiti di tempo.

Ognuna delle tre soluzioni permetterà di rescindere il contratto: ovviamente, ogni abbonato saprà benissimo che tipo di documento sarà opportuno per poter dare la disdetta a Sky in maniera corretta. Per poter reperire uno dei tre moduli di disdetta, il cliente dovrà entrare sul sito di Sky, effettuare il login, recarsi nell’area clienti e successivamente selezionare la voce Contratto Sky e Disdetta.

Il modulo, che dovrà essere stampato e compilato, dovrà essere inviato tramite raccomandata A/R all’indirizzo Sky Casella Postale 13057-20141 Milano, allegando una fotocopia del documento d’identità. Nel caso in cui si dia la disdetta entro il quattordicesimo giorno, non ci saranno costi da sostenere, mentre se si opta per la soluzione del mese, il cliente dovrà sostenere il pagamento dei trenta giorni successivi al servizio.

Per l’ultima opzione potrebbe essere richiesta una penale o un rimborso per il servizio offerto, in base al momento in cui la disdetta viene inoltrata a Sky: in tutti tre i casi, l’antenna parabolica ed il decoder dovranno essere restituiti. Ecco dunque come effettuare la disdetta con Sky in maniera semplice e corretta.