Galaxy Note 7: lo smartphone esplode ancora! Samsung blocca la produzione

Ancora problemi per il Galaxy Note 7 e l’azienda Samsung ha subito provveduto a bloccare temporaneamente la produzione a causa di esplosioni improvvise dei dispositivi. Pochi giorni fa era successo che il Galaxy 7, aveva preso fuoco a bordo di un aereo di linea della Southwest Airlines, che era pronto al decollo, la scorsa settimana lo stesso modello si è surriscaldato in mano ad una ragazzina di 13 anni. In Kenthuky (USA) il Galaxy Note 7 ha preso fuoco durante la notte, mentre era poggiato sul comodino, mandando all’ospedale il suo proprietario.

Tecnologia: Samsung comunica la priorità sulla sicurezza degli utenti

L’azienda coreana ha comunicato ufficialmente che la priorità principale rimane l’incolumità dei suoi clienti e annuncia anche di aver aperto un’indagine tecnica sul problema. Tutte le compagnie aeree hanno dichiarato l’assoluto divieto dei dispositivi telefonici in questione, su tutti gli aerei e non è certamente una buona pubblicità per l’azienda produttrice.

Nel frattempo, la Samsung ha comunicato che la produzione del Galaxy Note 7, viene temporaneamente bloccata, la notizia è riportata dall’agenzia Yonhap, la quale cita in forma anonima uno dei fornitori del gruppo nord coreano. I problemi di combustione, si sono verificati anche dopo la prima sostituzione dei modelli difettosi, quindi il problema persiste ed evidentemente non è ancora stata individuata la causa.

Tecnologia: per il Galaxy Note 7, produzione bloccata

Questo inconveniente è il più grave della storia di Samsung, la quale tradizionalmente ha sempre prodotto dispositivi di alto livello tecnologico, ma mai hanno portato a conseguenze così catastrofiche e dannose per gli utenti utilizzatori. Inizialmente si era attribuita la responsabilità delle esplosioni al pacco batterie, ma il disservizio tecnico sembra essere diverso da quello palesemente dichiarato.

Il dispositivo si surriscalda in maniera esponenziale, anche quando si trova nella posizione di standby, quindi quando il congegno elettronico è in una posizione di assoluto riposo. L’indagine da parte di Samsung è stata riavviata e nei prossimi giorni, ci saranno altri comunicati ufficiali da parte dell’azienda produttrice, in attesa di trovare soluzione a questo gravissimo inconveniente.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !