Gran Premio Formula uno Monza, Lotus potrebbe chiudere i battenti
Logo della scuderia di Formula 1 Lotus

La Lotus, scuderia tra le prime partecipanti al circus della Formula Uno, creata dal grande Colin Champan rischia di vedere chiusa la sua stagione di gare a seguito di una serie di guai legali, che vanno da sponsor che sospendono il pagamento delle fatture, a proprietari che non rispettano i loro impegni.

Dopo la vittoria della Mercedes a Spa, la stessa casa tedesca si presenta a Monza considerandola una ulteriore tappa di avvicinamento al titolo della stagione 2015.
Dal canto suo la Ferrari, scottata dallo scoppio della gomma di Vettel in Belgio, arriva davanti alla sua tifoseria con l’obiettivo di ritornare subito sul podio.
Ma c’è anche un’altra scuderia storica che è sulle prime pagine dei giornali specializzati per tutta un’altra storia: è la Lotus, che rischia di chiudere e potrebbe essere salvata solo dalla Renault. Il rischio per la scuderia fondata da Colin Champan di non presentarsi al Gran Premio d’Italia è stato reale fino ai primi giorni di questa settimana.
Il primo problema era legato ad una controversia legale con un pilota dello scorso anno, Charles Pic, che sostiene di non aver ricevuto i suoi compensi come terzo pilota.
Questo aveva portato ad un sequestro delle attrezzature e delle vetture da parte delle autorità belghe, che successivamente avevano concesso il via libera.
Il secondo problema è invece legato agli stipendi dei dipendenti del team inglese, circa 400, che lamentano mancati pagamenti per circa 2,3 milioni di dollari. Per evitare la chiusura e far proseguire almeno per il momento l’attività della Lotus è intervenuto personalmente Bernie Ecclestone, patron del circus di Formula Uno.
La Lotus è quindi arrivata regolarmente a Monza per partecipare alla gran premio, ma per il prossimo futuro si attende il completamento degli accordi con la Renault che dovrebbe acquisire la scuderia, salvandola così dalla chiusura.

Per la Formula Uno, il ritorno di un costruttore famoso come la Renault sarebbe sicuramente un significativo passo in avanti.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !