Euro 2016, Italia-Germania: la storia si ripete, Conte:
Antonio Conte

Dopo neanche ventiquattr’ore dalla fantastica vittoria sulla Spagna, attuale campione in carica, negli ottavi di Euro 2016, il Commissario Tecnico Antonio Conte già pensa al prossimo incontro, valevole per i quarti di finale, contro i campioni del mondo della Germania. Il tecnico ha dichiarato di non essere già appagato della vittoria ottenuta sugli iberici, anzi bisogna avere ancora fame di vittoria e poi ha aggiunto: “Contro la Germania dobbiamo essere titanici“.

Euro 2016: Italia-Germania partita da mito

Anche in occasione di Euro 2016, si ripete la storia di Italia-Germania ormai diventata un classico del calcio europeo e mondiale, si ripete la storia di Messico 70′, Spagna 82′ e Dortmund 2006 una storia infinita tra le nazionali che possono essere considerate tra le più forti del mondo.

Il Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Antonio Conte non si ferma più, è già con la testa ai tedeschi campioni del mondo in carica, le sue dichiarazioni sono come al solito quelle di un condottiero combattivo, che ha ‘fame’ di vittorie e dopo aver palesemente mandato a casa i campioni d’Europa, ora vuole ripetersi contro la Germania.

Euro 2016, Antonio Conte: “Chissà forse un giorno tornerò in Nazionale”

Tra le prime dichiarazioni a caldo rilasciate da Antonio Conte, una particolare ha fatto drizzare le orecchie ai cronisti, quando ha dichiarato:”Mi chiedete se mi dispiace lasciare dopo l’Europeo? I giocatori lo sanno che sono un animale da campo, ma quando le cose non ti sono permesse, lo capisci…. sono affezionato a questo ambiente, chissà forse un giorno tornerò“.

Contro la Germania sarà una partita in salita e questo Conte lo sa benissimo, De Rossi è uscito perché zoppicava ed è in forse, Tiago Motta è squalificato per doppia ammonizione, il tecnico salentino sarà costretto a provare alcune soluzioni di ripiego e poi c’è il dubbio Candreva, che non si sa ancora se riuscirà a recuperare. Sulla carta i tedeschi sono più forti di noi, ma in campo la storia è un’altra, anche la Spagna era favorita contro di noi, ma è stata rispedita al mittente in malo modo. Sabato notte avremo le risposte che cerchiamo, la storia si ripete.