nuoto, paltrinieri
gregorio paltrinieri

Non poteva finire meglio la spedizione azzurra ai Mondiali di nuoto a Kazan. L’Azzurro Gregorio Paltrinieri nell’ultimo giorno di gare, si riporta a casa una bella medaglia d’oro nei 1500 stile libero, dopo l’argento vinto negli 800. Arriva primo stabilendo addirittura il record europeo di 14’39″67, davanti allo statunitense Jaeger, medaglia d’argento, e al canadese Cochrane. Si tratta di un grande trionfo per il nuotatore di Carpi, anche se ai blocchi di partenza non si è presentato quello che forse era il rivale più temibile, il cinese Sun Yang già vincitore agli 800 proprio davanti all’azzurro, tutt’ora non sono state riferite le cause sulla sua mancata presenza.

Sun Yang che fine ha fatto?

Nessuno si aspettava che il campione cinese non si presentasse ai blocchi di partenza, lo stesso Gregorio Paltrinieri nel dopo gara non sapeva dare una spiegazione. Ci ha scherzato un po su, dicendo anche che all’inizio era preoccupato perche’ aveva preso proprio Sun Yang come punto di riferimento per la propria gara. Di fatto alla fine si è gareggiati con la corsia 3 vuota. In poco tempo l’atleta allenato da Stefano Morini passa da principale avversario per l’oro a principale candidato a vincere la gara.

Si aggiunge una medaglia alla spedizione azzurra…

Quella vinta oggi da Gregorio Paltrinieri è la prima medaglia d’oro nella vasca del nuoto ai mondiali di Kazan. La terza se comprendiamo anche le vittorie della Cagnotto nel trampolino da un metro, e di Simone Ruffini nei 25 km in acque libere. E’ quando ci troviamo ad un terzo di gara che il nuotatore italiano compie l’importante sorpasso ai danni del canadese Cochrane, mentre è nei secondi 500 metri che Gregorio si costruisce un notevole vantaggio, che gli permetterà di trionfare.

Vi abbiamo raccontato la vittoria di Gregorio Paltrinieri ai 1500 stile libero, se ci saranno aggiornamenti su Sun Yang ve li daremo subito.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !