Università da casa: come laurearsi con corsi senza obbligo di frequenza

In tanti negli ultimi anni, anche per via della crisi economica che attanaglia da tempo l’Italia, hanno deciso di mettere da parte gli studi universitari per iniziare una attività lavorativa o anche imprenditoriale. Oggi però diventa possibile per tutti coloro i quali abbiano intenzione di riprendere o continuare al meglio gli studi universitari iscriversi all’università senza doversi spostare di casa.

Si parla infatti delle università telematiche, ovvero quei centri didattici che permettono di conseguire un titolo di studio senza dover per forza spostarsi per seguire lezioni o altro in un polo universitario specifico. Una idea che arriva da molti paesi esteri che puntano a valorizzare l’ausilio della tecnologia. Infatti tramite un pc con Internet è possibile facilitare lo studio di persone che non svolgono solo l’attività di studente nella propria vita, senza gravare anche da un punto di vista economico con spostamenti e quant’altro.

Con questa idea nasce una delle principali università telematiche italiane, eCampus. Con questo tipo di università telematica sarà infatti necessario avere un pc con Internet per poter seguire tutti gli aggiornamenti sulle lezioni e sulla didattica di un determinato esame. Non sarà dunque necessario spostarsi fisicamente all’università per seguire corsi o altro, ma lo si dovrà fare solo al momento in cui si dovrà sostenere l’esame vero e proprio.

Un’idea formativa davvero rivoluzionaria e che apre nuovi spiragli per coloro i quali abbiano intenzione di iscriversi all’università, facendo coincidere nel miglior modo possibile altre attività svolte. L’università telematica, con corsi senza obbligo di frequenza, non è una soluzione errata o avventata: un apposito staff è incaricato di seguire gli studenti che non vengono lasciati a sé stessi.

Anche alcuni poli universitari importanti in Italia stanno iniziando ad introdurre alcuni corsi senza obbligo di frequenza. Il che potrebbe essere una apertura verso una nuova frontiera universitaria.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !