Scuola primaria di primo grado

Con scuola primaria di primo grado si intende quell’istituzione scolastica obbligatoria che si inizia a 6 anni e termina dopo 5 anni di studio. La scuola primaria di primo grado è la prima fase della scuola dell’obbligo, il momento in cui inizia l’alfabetizzazione del bambino e che continua con una formazione generale su più discipline.

In seguito alla riforma Moratti, la scuola elementare è stata accorpata alla scuola media. L’elementare è stata rinominata scuola primaria di primo grado e il ciclo scolastico non comprende più solo i cinque anni delle elementari, ma presenta diversi cicli. I cicli didattici infatti si suddividono in un anno iniziale, che corrisponde al primo anno di scuola primaria, e due bienni dalla 2° alla 3° classe e dalla 4° alla 5° classe. A questi si aggiungono i cicli legati alla scuola secondaria.

Rispetto al passato, ciò che è cambiato maggiormente nella scuola primaria di primo grado è l’abolizione dell’esame di Stato che gli alunni dovevano sostenere dopo aver terminato la 5° elementare. Per essere ammessi alla scuola primaria di primo grado occorre aver compiuto 6 anni entro il 31 dicembre dell’anno scolastico di riferimento. I bambini che non rientrano in questa data possono iscriversi alla primaria per l’anno seguente.

In alcuni casi, la famiglia può chiedere l’iscrizione anticipata del bambino che compirà i 6 anni entro il 30 aprile dell’anno seguente. In questo caso si parla di “anticipatario“. Il bambino potrà essere inserito in classi con orario settimanale di 24, 27 o 30 ore a seconda della disponibilità e della scelta dei genitori in fase di compilazione dell’iscrizione.

Esiste anche l’opzione tempo pieno, che consiste nel far restare i bambini a scuola anche al pomeriggio, per un totale di 40 ore settimanali. Questa opzione è valida solo per le strutture dotate di mensa. La scuola primaria di primo grado è il primo passo verso la crescita e la formazione dei nostri figli, e sarà determinante per il loro futuro.