Libri scolastici usati: un mercato che non sembra conoscere crisi

Vi spieghiamo come possono essere acquistati i libri scolastici usati a prezzi competitivi. Dai mercatini appositi all’avvento dell’online, le possibilità sono davvero molteplici e molto interessanti per alunni e genitori.

Il Ministero della Pubblica Istruzione impone ogni anno un tetto massimo ai prezzi dei libri scolastici. Tuttavia, in molti non lo rispettano, incuranti delle proteste dei consumatori e delle difficoltà che trovano le famiglie per arrivare a fine mese. Ecco le proposte derivanti dall’usato sicuro, il metodo migliore per abbattere i costi e acquisire testi senza dover svuotare il proprio portafoglio.

Le librerie storiche si sono attrezzate per venire incontro alla propria clientela e consentire un acquisto più consapevole. Ad esempio, il mercatino del Lungotevere Oberdan numero 15 ha realizzato un sito Internet con i libri disponibili online, gli orari di acquisto e tutte le informazioni possibili e immaginabili.

Un’idea messa in atto anche dal Libraccio e da Libridea, due realtà che offrono sconti vantaggiosi e libri di seconda mano senza alcuna difficoltà. Inoltre, anche oratori, strutture laiche e onlus si danno da fare per aiutare le famiglie e utilizzare l’innovativo metodo dello scambio dei testi, perfetto per contrastare una politica fin troppo dedita allo sperpero.

Anche i grandi magazzini si adeguano alla nuova tendenza. Ad esempio, la Coop pubblica sul suo portale Web testi usati con uno sconto del 60%. Chi sceglie di vendere tali libri può ricevere un coupon che garantisce un risparmio complessivo del 30% sull’acquisto di un altro titolo.

Gli alunni di istituti elementari, medie e superiori possono così proseguire nella loro carriera scolastica senza gravare più di tanto sulle tasche dei loro parenti.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !