Riforma scuola: modifiche su esami di stato scuole secondarie dal 2016

Si sta lavorando duro per effettuare una nuova riforma scuola in particolar modo per quanto riguarda gli esami delle scuole medie e superiori. Il ministro dell’Istruzione ossia Stefania Giannini afferma la volontà di cambiare qualcosa all’interno della scuola.

Non si tratta di una novità vera e propria, in quanto la notizia di questa rivisitazione era stata già accennata dal ministro stesso in passato. In particolar modo stanno riflettendo sul da farsi dell’esame di Stato. Di fatti la maturità dell’anno 2016 porterà non poche sorprese per i maturandi, a partire dalla possibile assenza di commissari esterni e tante altre novità.

A partire da quest’anno verrà introdotta la formazione on the job, in particolar modo per gli istituti professionali e tecnici, ma non mancheranno delle esperienze per i liceali che si troveranno ad affrontare laboratori, tirocini e stage specifici. Con la nuova riforma scuola le ore inerenti alla formazione presso un’azienda salirà da 90 a 400 per quanto riguarda gli istituti professionali e tecnici, mentre nei licei saranno di almeno 200 ore.

Si tratta di un progetto molto importante che racchiude lo studio ed il lavoro, formazioni che verranno poi valutate al termine del percorso di studi con l’esame di Stato. Una gran bella novità, sopratutto per coloro che voglio immettersi sin da subito nel mondo del lavoro, cominciando a capire il funzionamento sin dai banchi di scuola.

Ma le novità della riforma scuola saranno rivolte anche a coloro che nel 2016 termineranno il loro percorso di studi. Non vi sono delle certezze vere e proprie, ma vi è aria di cambiamento, il tutto risulterà certo a partire dal 15 ottobre 2015. Molto probabilmente vi sarà l’abolizione dei commissari esterni, in quanto ritenuti molto “cari” per lo Stato stesso, lasciando però esterno soltanto il presidente che presiede la commissione di esame.

Al momento però solo alcune cose sono certe come le date previste per gli esami di Stato, la prima prova scritta che riguarderà la prova di italiano, identica per tutte le scuole, per il resto staremo a vedere nei prossimi giorni cosa prevederà la riforma scuola, finora si è parlato solo di anticipazioni.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !