Sanità digitale: firmato il nuovo regolamento, tutto in un microchip.

Attraverso un semplice microchip ed un sistema on-line sarà possibile disporre di tutte le informazioni relative alla propria salute, semplificando in tal modo per tutti i cittadini “l’esercizio del diritto alla salute”. Il nuovo regolamento appena firmato dall’onorevole Beatrice Lorenzin, Ministro della Salute, entra a far parte di tutto quel quadro innovativo che ruota intorno alla Sanità digitale e che mira ad aiutare le persone in un ambito così importante e delicato. Il cartellino che è stato ideato è provvisto di un microcircuito in grado di raccogliere tutti i dati sanitari di ciascun cittadino. Una volta collegato alla rete, potrà essere letto comodamente ed in modo tempestivo anche da parte dei medici.

Il microchip conterrà diverse importanti informazioni: ad esempio il dossier dei farmaci utilizzati o i verbali di episodi da pronto soccorso. Ancora, potrà conservare la dichiarazione della disponibilità a donare i propri organi.

Scopo principale di questo innovativo sistema è quello di garantire una migliore assistenza socio-sanitaria ad ogni paziente: attraverso il proprio fascicolo sanitario elettronico sempre disponibile, sarà facile consultare i dati ed i documenti digitali raccolti tramite i controlli medici o i ricoveri presso le varie strutture ospedaliere.

In questo modo si assicura la possibilità di disporre tempestivamente di un servizio che renda più semplice l’integrazione delle diverse competenze mediche, fornendo al contempo tutte le informazioni necessarie a garantire le migliori cure del caso.

Chiaramente il tutto è stato studiato nel completo rispetto delle normative per la protezione della privacy: il paziente ed i medici potranno così disporre di informazioni fondamentali, soprattutto in presenza di quadri clinici complessi.

Un contributo importante sarà apportato anche al sistema sanitario in generale, sia italiano che europeo, grazie ad una maggiore possibilità di gestione di resoconti e dati, nella completa trasparenza e con lo scopo di una migliore programmazione e di un più efficace controllo.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !