Cellulite: ecco i rimedi low cost da provare a casa in pochi e semplici gesti

Le cause della cellulite, considerata una vera e propria malattia, spaziano dai disturbi ormonali alla predisposizione genetica. Certo è scontato che il sovrappeso non aiuta, anche se colpisce tante donne magre; il fumo, l’alcool, le cattive abitudini alimentari e lo stile di vita sregolato portano spesso alla formazione e sviluppo di questo antiestetico problema.
I rimedi possiamo trovarli a casa nostra, direttamente all’interno del frigorifero, senza per forza spendere molti soldi in cosmetici e trattamenti di bellezza, che spesso non portano al raggiungimento dei risultati sperati in proporzione al denaro speso.

Una buona abitudine per combattere l’inestetismi della cellulite è quella di non indossare abiti troppo stretti e tacchi molto alti, che vanno ad influenzare la circolazione.
Bere molta acqua, moltissima acqua aiuta a drenare i liquidi in eccesso accumulati; anche le tisane sono degli ottimi drenanti che stimolano e migliorano l’elasticità della pelle.

Curare l’alimentazione con molta attenzione e prediligere alimenti come frutta e verdura che, come ad esempio ananas, mirtilli,anguria, asparagi e porri stimolano la digestione e la diuresi.
L’olio d’oliva è un prezioso alleato contro cellulite e smagliature; l’ideale è massaggiare le zone interessate con un composto a base di olio d’oliva, succo di pompelmo e succo di limone che stimolano la circolazione.

Muoversi, camminare, correre un’abitudine indispensabile per chi desidera combattere l’antiestetica cellulite, bastano solo 15 minuti al giorno.
Quando a fine giornata ci si sdraia sul letto o sul divano, è bene tenere le gambe sollevate o appoggiate a due cuscini sovrapposti per fare affluire il sangue alla zona delle gambe più velocemente.

Evitare il più possibile il sale che aumenta la ritenzione idrica, le bevande gassate e tutti i cibi contenenti grassi.
Inoltre un efficace rimedio sono i massaggi, anche quelli eseguiti da sole a casa, che stimolano la circolazione delle gambe e prevengono la formazione della tanto odiata buccia d’arancia della ritenzione idrica.

ultima modifica: 2015-09-11T19:00:18+00:00