Medicina omeopatica: ecco cos'è e come funziona !

Quando si parla di medicina omeopatica ci si riferisce ad un approccio clinico decisamente molto diverso da quello della medicina tradizionale. Il medico omeopata, infatti, esamina i pazienti nella loro globalità tenendo conto di moltissimi aspetti. Il principio della medicina omeopatica è basato sul fatto di considerare il paziente non una somma di organi ma, piuttosto, un unicum di cui fa parte anche la psiche. Addirittura, i medici omeopati ritengono che l’aspetto psichico abbia un ruolo fondamentale sia nella manifestazione delle patologie che nel percorso di guarigione. Gli omeopati, dunque, prima di prescrivere una cura, si preoccupano di conoscere anche la psiche dei pazienti.

Partendo da tale presupposto, è facile intuire che la medicina omeopatica non prevede che vi siano cure uguali per tutti. Ogni paziente, infatti, dipendentemente dalle proprie esigenze, dovrà sottoporsi ad una specifica cura.

Il primo medico ad aver scoperto i benefici dell’omeopatia è stato il tedesco Hahnemann che, durante i suoi studi, ebbe la possibilità di conoscere le leggi naturali che si trovano alla base della salute e, soprattutto, delle malattie.

Nonostante da allora la scienza abbia fatto passi da gigante, sono in troppi a confondere l’omeopatia con l’erboristeria. A tale proposito, dunque, è opportuno precisare che l’omeopatia non si basa solo su rimedi di natura vegetale.

Inoltre, è necessario fare presente che la credenza secondo la quale per ottenere effetti dalla medicina omeopatica è necessario riporre fede in essa è del tutto sbagliata.

L’omeopatia, infatti, è in grado di curare ogni genere di paziente. Alla base di tale scienza, pertanto, non vi è alcune fede né, tanto meno, alcun genere di suggestione.

Ma cosa sono i rimedi omeopatici? Tali rimedi sono dei composti ottenuti da principi attivi che vengono messi in azione da processi di diluizione che li privano di ogni genere di tossicità e gli consentono di produrre i loro effetti.

Infine, è opportuno fare presente che la medicina omeopatica non è da considerarsi come una moda passeggera ma, piuttosto, come un’alternativa alla medicina tradizionale.

ultima modifica: 2015-09-14T23:00:42+00:00