Omeopatia: ecco cos'è e quali sono i suoi benefici !

L’omeopatia non si propone di sostituirsi alla medicina ufficiale, bensì di integrarsi alla stessa, in modo da fornire alternative ai malati. Quando si parla di omeopatia, spesso si tende a confondere cose estremamente diverse tra di loro, accomunate però dall’origine naturale. Un calderone indistinto in cui entrano prodotti di erboristeria, creme, medicinali da banco per alcuni disturbi e dentifrici.

Per capire quindi cosa sia realmente l’omeopatia, occorrerebbe partire dall’enunciazione fatta nell’antichità da Ippocrate, secondo il quale esisterebbero due leggi terapeutiche: in base alla prima le malattie si combatterebbero operando contro la malattia, dopo averne conosciuto la causa, nell’altra aiutando il paziente a reagire ove invece essa non sia nota.

Dalla prima concezione della medicina, derivano i prodotti che combattono le cause della malattia, ovvero gli antidolorifici, gli antibiotici e altri.
Dalla seconda, discendono invece quei medicinali i quali vanno a far leva sull’energia del paziente, al fine di trovare un antidoto allo stato di malattia in cui versa.

La seconda modalità si fonda sulla similitudine ovvero sull’utilizzazione di dosi dinamizzate, invece che su quelle cosiddette ponderali, le quali vengono espresse in milligrami e grammi.
La contestazione della medicina ufficiale all’omeopatia, muove proprio dalla contestazione delle dosi utilizzate nella cura, che sono effettivamente infinitesimali.
Eppure anche il nostro corpo svolge le sue attività utilizzando questo principio, come avviene nel caso dell’adrenalina, le cui scosse avvengono nonostante le dosi irrisorie in cui sono espresse.

Altro principio su cui si incardina la medicina omeopatica è lo sfruttamento dell’energia di auto-guarigione posseduta dal nostro organismo, che però si può esaurire a seguito di situazioni particolari, come stress o abuso di sostanze tossiche.
L’omeopatia consente di curare un largo ventaglio di malattie, sia di carattere acuto, che cronico, con tempi di risposta più veloci nel primo caso, contrariamente a quanto creduto da molte persone.
Infine, andrebbe ricordato che la medicina omeopatica non ha alcuna pretesa di sostituirsi a quella ufficiale, bensì di integrarsi ad essa, fornendo una ulteriore alternativa al malato.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !