Rimedi dolci contro i malanni di stagione

I malanni di stagione, tosse, raucedine, raffreddore, mal di gola, mal d’orecchi, febbre, faringite, laringite, tracheite, bronchiti e quant’altro, sono patologie che si manifestano in associazione con le forme influenzali e che fanno la loro apparizione ad ogni cambio di stagione e, quasi sempre, per colpa di microorganismi infettivi o per situazioni legate all’ambiente come l’inquinamento ed il fumo.

Per contrastare i malanni di stagione, si possono impiegare alcuni rimedi dolci, del tutto naturali, che in molti casi possono sostituire discretamente i medicinale senza, tuttavia, dare effetti collaterali.
Per porre rimedio al fastidioso mal di gola, che spesso si presenta con dolore, prurito e difficoltà a deglutire, è di aiuto l’agrimonia.
I fiori di questa pianta hanno un potere decongestionante ed antipruriginoso sulle mucose della gola. Perfetta sia per fare un decotto per gargarismi da impiegare, due o tre volte al giorno, sia freddo che tiepido.
In caso di faringite un valido rimedio è rappresentato dall’associazione di radice di echinacea e spirea ulmaria per fare un infuso bevendone due o tre tazze al giorno.
Per intervenire contro la raucedine l’ideale è una tisana realizzata unendo, in eguale quantità, la radice di altea e l’erisimo. Questi ingredienti hanno principi attivi ad azione antinfiammatoria e sono in grado di alleviare le irritazioni della gola.
Contro il raffreddore, il mal d’orecchi, la febbre con brividi e dolori diffusi ed l’influenza, i rimedi dolci ideali sono la spirea ulmaria, la radice di echinacea, quella di zenzero e il castagno.
I fiori di spirea hanno proprietà antiinfiammatorie ed analgesiche, l’echinacea stimola le difese dell’organismo impedendo ai microrganismi infetti di intaccare le cellule. Entrambe le piante si usano per fare delle tisane.
La radice di zenzero ha la capacità di curare le infiammazioni dei canali nasali. Si usa sia fresca che essiccata aggiungendola nei cibi quotidiani oppure per fare una tisana da bere due volte al giorno.
Le foglie di castagno, grazie alla presenza di sostanze tanniche, svolgono un’azione antinfiammatoria utile per calmare la tosse. Si assumere sotto forma di capsule o tisane.
Contro la tosse secca, stizzosa o catarrale è perfetta la pianta di lichene islandico, che ha un’azione antimicrobica ed emolliente, per fare un infuso anti tosse da assumere due volte al giorno.
I rimedi dolci contro i malanni di stagione sono utile se uniti ad alcune accortezze ovvero rimanere al caldo, riposarsi il più possibile, seguire un’alimentazione adeguata ed assumere liquidi in abbondanza.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !