Fitness: ecco i migliori esercizi per allenare i pettorali

In genere, sono gli uomini ad allenare i pettorali, in modo da sviluppare i muscoli del petto e, di conseguenza, quelli delle spalle. Tuttavia, gli esercizi di fitness previsti sono molto utili anche per le donne. Si basano su tutta una serie di movimenti ripetuti che prevedono il sollevamento di pesi (in cui il carico deve essere controllato ed aumentare nel tempo). A ciò devono aggiungersi una postura corretta ed una dieta specifica. Tuttavia, si deve fare attenzione a non esagerare: infatti, gli esercizi rientrano nel settore del bodybuilding (chiamato più comunemente culturismo) e possono causare uno sviluppo eccessivo dei muscoli.

Gli esercizi per lo sviluppo e l’allenamento dei pettorali prevedono la ripetizione di movimenti sollevando pesi da aumentare man mano. Più i pettorali sono allenati, maggiori sono gli sforzi fisici che si possono effettuare.

Per allenarsi sono necessari solo due manubri (con pesi da regolare in base al grado di allenamento) oppure una sbarra con pesi regolabili. In ogni caso, anche mentre si eseguono gli esercizi più semplici, bisogna farsi seguire da un esperto.

Un ottimo esercizio per allenare i pettorali superiori riguarda l’uso delle panche inclinate, che consentono di lavorare solo su quella zona circostanziata.
Si distendono ripetutamente le braccia, per caricare sulle articolazioni tutto il peso corporeo. In alternativa, si possono effettuare gli esercizi chiamate “croci”.

Utilizzando dei manubri, si devono aprire e chiudere le braccia distese. Si deve cominciare con pesi di 2 chili ciascuno, effettuando movimento regolari e lenti sopra la testa.
L’esercizio deve essere ripetuto in sequenze di 8-10-12, aumentando in maniera progressiva i pesi. In più si deve eseguire una distensione laterale, aprendo le braccia e chiudendole, mantenendo i manubri all’altezza dei pettorali

In aggiunta, si può inclinare la panca di 30° ed usare la barra in quattro serie di movimenti, ognuno da 10. I piedi devono essere appoggiati a terra e sulla barra le mani devono essere tenute a larghezza delle spalle.