Unghie, smalti e nail art: le tendenze per il prossimo Autunno/Inverno

È ormai cosa nota che le donne di ogni età non riescano proprio a rinunciare alla manicure e, soprattutto, all’affascinante mondo della nail art. Decorazioni, smalti colorati, disegni ed effetti di ogni genere: sono queste solo alcune delle alternative tra cui è possibile scegliere per donare alle proprie unghie un tocco di classe. Ma quali saranno le tendenze per il prossimo Autunno/Inverno? Stando alle indiscrezioni, pare proprio che non ci sarà affatto da annoiarsi. Se, infatti, anche quest’anno sarà la volta delle decorazioni, a stupire ed affascinare l’universo femminile saranno, senza alcun dubbio, gli smalti opachi.

Ma andiamo per gradi: per prima cosa, è necessario fare presente che il colore che, in assoluto, vedremo più sulle unghie delle donne il prossimo Autunno/Inverno sarà il blu in ogni sua sfumatura. Ovviamente, non mancheranno anche i classici rosso e nero.

In fatto di nail art, invece, pare che le tendenze parlino di disegni geometrici in perfetto stile minimal molto curati nei dettagli. Via libera anche alla cosiddetta negative space manicure ed all’effetto watercolor.

Il 2016 segnerà, poi, il grande ritorno degli smalti metallici di colore blu, verde e nero che, dopo il successo dello scorso anno, sembrano non voler cedere il passo.

La grande novità del prossimo Autunno/Inverno sarà, poi, l’entrata in grande stile degli smalti opachi. Decisamente molto eleganti e chic, infatti, tali smalti sembrano essere destinati a diventare un vero e proprio must.

La prossima stagione Autunno/Inverno, dunque, sembra promettere molto in fatto di unghie. Non resta, pertanto, che attendere la fine dell’estate ed iniziare a sperimentare le numerose alternative proposte per il nuovo anno. Qualche consiglio? Scegliere uno smalto opaco nero, grigio, marrone o color sabbia sarà, senza dubbio, il miglior modo per dare il benvenuto all’autunno.

Unghie, smalti e nail art: le tendenze per il prossimo Autunno/Inverno ultima modifica: 2015-08-31T16:00:38+00:00 da Giovanni Iacomino Caputo
CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !