Estate: ecco gli

D’estate ci si illude di poter dimagrire con facilità ma questo è poco più che un luogo comune. Infatti, non è tanto la stagione ad influire sul modo di mangiare quanto piuttosto la scelta dei cibi da assumere e il numero di pasti giornalieri. Chi decide di saltare i pasti per perdere peso commette un grave errore perché così facendo rallenta il metabolismo e vengono bruciati meno grassi. In più, durante la giornata la fame aumenta e di sera, parte della giornata in cui il corpo accumula grassi più facilmente, si mangia in modo sproporzionato. Vediamo come poter perdere peso con scelte alimentari più sane ed efficaci.

Una buona idea per limitare l’apporto calorico è quello di evitare farinacei come pane e pasta, specie se realizzati con farina bianca. Degni sostituti sono rappresentati dal pane e dalla pasta integrale, oltre che dalle gallette di riso, mais e farro.

E’ buona cosa mettere all’interno di un panino un certo quantitativo di insalata o di verdure in generale in quanto, apportando fibra, velocizzano il transito intestinale e rallentano l’assorbimento dei grassi, aiutandovi a restare in forma.

Sarebbe il caso di evitare fritture e di utilizzare, quando necessario condimenti a base di grassi vegetali (non idrogenati), meglio se crudi. Per dei pasti salutari, il miglior grasso vegetale è indubbiamente rappresentato dall’olio extravergine d’oliva.

Non sarebbe male evitare l’eccessivo consumo di carni, specie se rosse, in quanto tutt’altro che leggere. Sarebbe preferibile prediligere, a pranzo o a cena, alcuni pesci come il pesce azzurro, magari accompagnato da un’abbondante insalata.

Le verdure sono un toccasana e non dovrebbero mai mancare a tavola, tanto meno in estate quando si avverte di più il bisogno di pasti leggeri, freschi e ricchi di sali minerali. Sono preferibili crude, in quanto è così che mantengono tutte le loro proprietà benefiche.

All’ora dell’aperitivo, sono da preferire le olive, che ritardano l’arrivo dell’alcool (un bicchiere di vino rosso è la migliore alternativa tra le tante disponibili) al fegato, a patatine, tartine e altri cibi ricchi di grassi saturi.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !