Depressione e ansia: ecco dei consigli su come affrontarle e curarle

La vita moderna è piena di motivi per avere ansia e comporta spesso momenti grigi e tristi. Essi sono però normali, se si presentano in un livello adatto. In particolare, l’ansia ci dona una carica psichica e organica per affrontare i problemi quotidiani; si tratta di una tensione positiva, una sorta di molla che ci aiuta in alcune situazioni. Ma quando il livello di ansia raggiunge un livello troppo elevato, si comincia a parlare di ansia patologica e nevrotica, un continuo stato di tensione e di irrequietezza, dovuto alla percezione di un pericolo imminente, che può sfociare molto facilmente nella tanto comune depressione. Ansia e depressione rappresentano problemi abbastanza seri per la salute, ecco dei consigli su come affrontarle e curarle.

L’ansia patologica può arrivare a tal punto di sfociare in un vero e proprio attacco di panico e può essere il campanello d’allarme per qualcosa di ancor più grave. Anche la depressione è un disturbo dell’umore molto diffuso, che riguarda almeno il 15% della popolazione.
La persona soggetta a depressione sente una condizione stabile di sofferenza intima, ha la tendenza a chiudersi in se stessa ed è fortemente sensibile.

La depressione colpisce non solo l’umore, ma anche la volontà e il pensiero della persona: ci si sente privi di forze, incapaci di prendere iniziative. È anche per questo motivo che, spesso, la persona soggetta a depressione non si rivolge a uno specialista.
La persona depressa si sente scoraggiata, abbattuta, e patisce anche una serie di disturbi organici quali dolori vaghi, stanchezza, mancanza di appetito o disturbo del sonno.
Come curare depressione e ansia? Questi tipi di disturbi, se non riconosciuti e curati possono prolungarsi per un lungo periodo di tempo. Essi necessitano di un’appropriata terapia.

In particolare, la depressione, è da considerare una vera e propria malattia che può sfociare in episodi fatali. Non si conoscono le cause del disturbo depressivo ed esso non si presenta sempre allo stesso modo, per cui è ancor più difficile diagnosticarlo.

Sia per i disturbi d’ansia, sia per quelli depressivi, è opportuno rivolgersi al medico che prescriverà un’adatta terapia farmacologica. Anche la psicoterapia è molto utile in questi frangenti: lo psichiatra o lo psicologo aiuta il paziente a scoprire le cause del suo disturbo per affrontarne meglio i sintomi.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !