Come combattere la depressione con un'alimentazione corretta !

Per stabilizzare l’umore una suddivisione adeguata dei pasti e l’assunzione corretta di determinati nutrienti, vitamine e sali minerali sono cruciali.
L’Osservatorio Nutrizionale Grana Padano ha studiato le abitudini alimentari di un campione di 500 persone con un’età che oscilla tra i 18 e i 55 anni, mettendole a confronto con i parametri fissati dai nutrizionisti per ostacolare la depressione, riconoscendo che l’alimentazione può svolgere un ruolo ben preciso nel combattere gli stati depressivi. Lo studio si è soffermato, in particolar modo, sul modo di suddividere i pasti e sull’apporto di eccitanti come teina e caffeina.

Dalle ricerche statistiche effettuate nello studio è emerso che il 10% circa delle donne e il 15% degli uomini non fanno colazione al mattino, pasto fondamentale per mantenere il buon umore ed un buon livello di energia nel corso della giornata.

L’apporto di tè è molto limitato tra gli italiani: il 50% degli intervistati non lo consuma mai. Il caffè, al contrario, è consumato maggiormente: il 46% della popolazione italiana prende un minimo di 2-3 tazze al giorno, contro il 15% di italiani che non lo bevono.
Sia il tè sia il caffè, stando alle parole degli esperti, hanno effetti piuttosto benefici sulle persone affette da depressione in quanto la caffeina, agendo sul metabolismo, migliora la concentrazione e contrasta la sonnolenza. Sono consigliati da prendere al mattino.

Bere caffè o tè di sera, invece, potrebbe favorire l’insonnia e quindi ripercuotersi negativamente su quei pazienti già sufficientemente debilitati a causa della depressione.
Il fabbisogno consigliato di ferro (circa 18 milligrammi, in età fertile) generalmente non viene soddisfatto né da uomini né da donne che, con la loro alimentazione, ne apportano giornalmente circa 14 milligrammi. Questa carenza influisce anche sull’umore.

Infatti il ferro, importante per la circolazione del sangue verso il cervello, insieme al selenio e allo zinco serve a modulare la trasmissione degli impulsi nervosi ed una sua assenza può condurre a stati depressivi.
Anche una carenza di carboidrati può incidere negativamente sull’umore. Questi, infatti, costituiscono la fonte di energia prediletta dall’organismo e aumentano i livelli di serotonina.

Come combattere la depressione con un’alimentazione corretta ! ultima modifica: 2015-09-09T11:00:39+00:00 da Carmine Picariello