Uomini e Donne anticipazioni: il trono gay sostituirà il trono classico, al via i casting
Maria De Filippi

UOMINI E DONNE ANTICIPAZIONI: LA CONFERMA UFFICIALE DEL TRONO GAY – Arriva l’ufficialità: a Uomini e Donne di Maria De Filippi la prossima stagione, quella 21016-2017 che comincerà a settembre, sarà la stagione del trono gay. Ne avevamo già parlato diverso tempo fa, quando la conduttrice aveva rilasciato un’intervista esclusiva al settimanale “Chi” di Alfonso Signorini spiegando che a settembre avrebbero esordito i primi tronisti omosessuali, ma la cosa era apparsa ancora incerta, visto che non c’era una data né alcun annuncio ufficiale relativo ai casting come accade invece per il trono over e il trono classico. Ma alla fine, poche ore fa, l’ufficialità è arrivata.

UOMINI E DONNE ANTICIPAZIONI: COMINCIANO I CASTING PER IL TRONO GAY – Sulla pagina Facebook ufficiale di Uomini e Donne e su quella di Maria De Filippi, infatti, è comparso questo annuncio che spazza via ogni dubbio: “Sei single e sei attratto da persone del tuo stesso sesso? Se hai un’eta compresa tra i 23 e i 35 anni e vuoi partecipare a Uomini e Donne chiama il numero 06.37351664 o iscriviti qui: http://www.wittytv.it/casting-classico/”. Insomma, i casting sono ufficialmente cominciati e siamo certi che, come accade per il trono over e per quello classico, fuori dagli studi Elios di Roma (ma anche nelle varie tappe itineranti della redazione in giro per l’Italia) ci sarà la coda di ragazze e ragazzi desiderosi di mettersi in gioco per trovare finalmente la loro anima gemella e magari racimolare anche qualche soldo con le serate in discoteca

UOMINI E DONNE ANTICIPAZIONI: IL TRONO GAY DESTINATO A SOSTITUIRE IL TRONO CLASSICO? Secondo alcuni sarà proprio così, e l’esperimento consisterà nel sostituire il secondo per un periodo per vedere come reagirà il pubblico. Resta invece ben saldo il trono over, che in questa annata ha registrato ascolti di tutto rispetto, surclassando il classico. Almeno fino a che sul trono non sono arrivati Andrea Damante e Oscar Branzani, che col la loro sincerità, la simpatia e le corteggiatrici con una marcia in più hanno invertito la rotta… ma basteranno i loro troni ad arrestare il declino del classico, che molti considerano irrimediabilmente in crisi? Staremo a vedere!