Revisioni auto 2015: tutte le novità, gli obblighi, le scadenze e le info utili

Le prime novità 2015 riguardano proprio gli obblighi per gli automobilisti, e in particolare il processo di revisione dell’autovettura. Il 2015 è l’anno della prima revisione per le autovetture immatricolate nel 2011, mentre rimane il dovere di far revisionare ogni anno i veicoli di certa natura, quali quelli con più di nove passeggeri, i rimorchi che superano le 3,5 tonnellate quando sono a pieno carico, gli autocarri e i veicoli di pubblico servizio, nonché quelli utilizzati per il primo soccorso, come le ambulanze. Per ogni autovettura e motociclo immatricolato nel 2011, la scadenza (dopo il 2015) continuerà ad essere ogni due anni. La revisione delle vetture va effettuata in officine abilitate entro la fine del mese in cui si è effettuata la prima immatricolazione o l’ultima revisione.

Gli automobilisti che possiedono auto d’importazione dovranno invece prendere in considerazione l’anno di immatricolazione “originaria” e non quello nel quale sono entrati in Italia. Sono previste sanzioni di tipo pecuniario e sospensioni del veicolo per chi circola senza effettuare la revisione; la multa ammonta a 169 euro, e il veicolo viene sospeso per alcuni giorni. Particolarmente salata la multa destinata ai recidivi: quasi duemila euro.

Anche le officine meccaniche dovranno sottostare a qualche regola: dal primo gennaio 2015 dovranno dotarsi di sistemi di videosorveglianza interni alla struttura, per evitare frodi e imbrogli a carico dei clienti. Il sistema di sorveglianza si chiama Mctnet2.

Il sistema dovrà essere collaudato a spese del proprietario dell’officina, e consentirà un lavoro trasparente e chiaro per evitare anche che superino la revisione veicoli insicuri o troppo vecchi. I controlli saranno effettuati a campione o in base a segnalazioni.

Queste sono le novità che il 2015 porta con sé: più severità sulle date di scadenza per il controllo dell’auto, per assicurare che gli automobilisti sottopongano il veicolo a revisione; ma anche più trasparenza e chiarezza nel lavoro svolto dalle officine meccaniche, auspicando una sempre maggior sicurezza delle autovetture, nell’interesse di tutti.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !