In due sul motorino: da oggi anche i sedicenni possono farlo

Lo scorso 29 luglio, il Codice della Strada ha promulgato una nuova legge in materia di sicurezza. Una normativa parla della possibilità da parte del guidatore di un motorino 50 cc dai sedici anni in su di poter trasportare un passeggero, ovvero andando in due. Ovviamente, il mezzo deve risultare omologato per contenere una seconda persona a bordo.

In pratica, anche i sedicenni possono stare a due su un motorino di una determinata cilindrata, senza incorrere in alcun tipo di sanzione. A tutto questo, bisogna aggiungere l’introduzione di una nuova patente riservata ai disabili, una licenza di guida che può essere concessa senza più l’obbligo di residenza e un peso trasportabile senza limiti per chi può ricevere la patente già citata.

Le nuove regole del Codice della Strada sono entrate in vigore lo scorso 18 agosto 2015 e hanno già trasformato in parte le abitudini di alcune categorie di guidatori. Fino a quel giorno, un conducente poteva portare un passeggero con sé se aveva un’età superiore ai diciotto anni, mentre ora il limite minimo è stato abbassato di due anni.

Inoltre, chi è in possesso della patente speciale non deve più attenersi alla regola in base alla quale si poteva condurre rimorchi fino ad un massimo di 750 chilogrammi. Non esiste alcun limite e la situazione è nettamente migliorata anche per il trasporto di persone disabili.

Cambiano anche le normative relative agli esami per la patente B, quella posseduta dalla maggior quantità di persone. Chi sottopone i futuri patentati all’esame deve avere la licenza da oltre tre anni, mentre in alcune circostanze si rende necessario un percorso formativo. I gradi minimi del campo visivo verso l’alto sono aumentati da 25 a 30. Senza questo requisito, la patente di guida resta soltanto un ricordo lontano.

In pratica, i sedicenni possono avere un passeggero a bordo del proprio motorino. Regole un po’ più elastiche rispetto al recente passato.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !