Scandalo Volkswagen: la FCA rassicura i suoi dealer

La Volkswagen si è ritrovata in pochissimo tempo nel pieno scandalo per aver manomesso i test cui sono sottoposte le vetture. Da ciò che è emerso dopo accurati controlli che la nota casa automobilistica tedesca produrrebbe vetture inquinanti con parametri di inquinamento superiori a quanto dichiarato e alle norma che disciplinano il settore. Questo scandalo sta interessando quasi tutti gli enti coinvolti nella produzione con la casa automobilistica tedesca, ma la FCA rassicura i propri dealer in merito alla produzione di autovetture non omologate.

Dopo lo scandalo molti automobilisti temono di essere stati presi in giro dalle varie case automobilistiche, sopratutto da quelle vicine al gruppo Volkswagen. La FCA Italy è intervenuta allora per tranquillizzare affermando che tutte le autovetture sono state correttamente omologate secondo i parametri europei.
Inoltre nella nota emerge anche una particolare attenzione e sensibilità verso i temi ambientali promossi dall’Unione Europea che l’Italia intende rispettare in maniera ferrea.

Infatti dopo l’Euro 5 si parla già di Euro 6 per stabilire regole più rigide e soprattutto più chiare sia per i consumatori che per i venditori.
La FCA Italy continua a ribadire che i diesel non sono dotati di strumenti di manomissione e che non sono state violate le regole stabilite, quindi coloro che hanno acquistato queste autovetture non corrono nessun rischio e non devono effettuare nessuna omologazione.

Lo scandalo scoppiato nel gruppo leader mondiale riguardava proprio la presenza troppo alta di ossidi di azoto rilasciata con le emissioni che sono state puntualmente truccate per fornire autovetture potenti e veloci ma molto inquinanti. I parametri disposti da Euro 5 sono stati violati ed ora si cercherà di trovare una corretta soluzione per tutti coloro che sono stati ingannati durante l’acquisto di numerose vetture con marchio Seat, Volkswagen e Audi. Lo scandalo però ha travolto soltanto alcuni dei modelli lanciati sul mercato.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !