Sili e tendenze: torna di moda per l'uomo la cravatta tricot

La cravatta tricot è stata introdotta nell’abbigliamento maschile negli anni Cinquanta, ma è stata riproposta da qualche anno con successo. La sua popolarità è dovuta al suo aspetto casual e alla sua grande versatilità, sia dal punto di vista dei materiali impiegati (ad esempio, lana, seta, cotone, lino o mixer) che degli abbinamenti. Questo accessorio riguardante la moda uomo sta tornando di grande attualità e sta facendo molta tendenza !

Le cravatta a maglia sono di larghezze e lunghezze diverse, tanto che possono essere indossate sia con una giacca a revers larghi che con una dai risvolti sottili a seconda delle sue caratteristiche. Infine le cravatte tricot possono essere molto diverse tra loro anche a seconda della consistenza della maglia.

Nata negli anni Cinquanta, la cravatta tricot o in maglia è tornata molto popolare a causa della sua adattabilità e del fatto che può essere abbinata a un abbigliamento casual, personalizzandolo e facendo controtendenza.

Se ne possono trovare di materiali diversi: si va dalle classiche lana e seta ai più moderni cotone, lino e mixer (lana e seta, lana e cotone, lino e seta, lino e lana, lino e cotone).
In genere si consiglia di indossare le cravatte tricot in lana in inverno e quelle in mixer in primavera; la seta, invece, è perfetta in tutte le stagioni.
Dato che le cravatte tricot sono presenti in larghezze diverse, gli abbinamenti possono essere differenti a seconda delle caratteristiche di questo accessorio. La larghezza media di 6 centimetri va bene per tutti gli outfit.

Invece, con una giacca dagli ampi revers si consiglia di adottare una cravatta più larga. Infatti, le dimensioni della cravatta devono essere proporzionate ai revers, quindi con i risvolti sottili è preferibile una cravatta stretta.
Dato che la cravatta in maglia è informale, si sconsiglia l’abbinamento con outfit formali e scarpe Oxford. Al contrario, adottarla consapevolmente vuol dire rendere un abito elegante meno formale e un abito casual più raffinato.

Ad esempio, si consigliano le camicie in denim o sportive, i giubbotti di pelle, le giacche in tweed e gli outfit di jeans. Non è necessario il fermacravatta. Insomma, un ritorno davvero inaspettato nella moda uomo di quest’anno e probabilmente anche di quella del futuro: la cravatta tricot !

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !