Sfilate Parigi: ecco le tendenze

La moda uomo di Parigi ha evidenziato un ritorno del Made in Usa, con modelli e capi che sembrano usciti direttamente dagli armadi dei bad boys d’oltreoceano. Abbigliamento sportivo che richiama il mondo a stelle e strisce nelle decorazioni e nelle atmosfere della gold generation americana, tra i miti della musica e dello sport che trovano spazio nelle stampe serigrafate.

Un grande ritorno ha caratterizzato le sfilate di Parigi per l’uomo, dove dopo tanti anni ha fatto la sua ricomparsa il mitico bomber, il giubbotto americano per eccellenza, che per qualche anno è stato sostituito da modelli meno esotici per fare il suo ritorno in grande stile con colorazioni sgargianti e di grande impatto, ma assumendo anche tonalità più sobrie e meno evidenti, che meglio si adattano alla vita di tutti i giorni tra il lavoro e il tempo libero.
Declinato in mille modelli e colorazioni, è stato protagonista di tantissime sfilate, segno che tutti gli stilisti hanno individuato questo come capo cult per la prossima stagione, immancabile nel guardaroba maschile cool e alla moda.
Che dire, poi, dei pantaloni sportivi, i classici pantaloni della tuta che vivono una nuova stagione di gloria con abbinamenti tutt’altro che scontati.
Dimenticata a casa la felpa da jogging, questi pantaloni si indossano su eleganti giacche scozzesi con delicati pullover e scarpe da tennis. Un abbinamento particolare e non adatto a tutti, che però piace e di sicuro farà furore tra i più giovani, combinando eleganza e comodità in un unico outfit.E se la sobrietà non è una caratteristica del proprio stile, sulle passerelle maschili delle sfilate di Parigi si sono viste eccentriche stampe animalier su camice, giacche, pantaloni e borse. Tutto in stampa animalista, senza dubbio degna di nota e di menzione per il coraggio degli stilisti che hanno incontrato i favori del pubblico per aver osato qualcosa di così forte e innovativo anche nel guardaroba maschile che, da quanto si evince dalle sfilate francesi, si avvicina sempre di più al mondo androgino, con capi che possono essere portati indifferentemente da lui e da lei, come i foulard o le giacche avvitate in vita, slim e corte da lasciare aperte per mostrare camicie dai colori senza dubbio lontani dall’essere monotoni.

Un tripudio di colori e di stili per le sfilate di Parigi, da cui tratte ispirazione per la creazione del proprio look alla moda.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !