Fashion Week milano: la Cina protagonista

La settimana della moda di Milano si è conclusa il 28 settembre 2015, coinvolgendo numerose personalità di spicco nel campo del fashion business. E’ proprio in questo settore che si contano, sempre più imperenditori cinesi, coinvolti negli affari della capitale della moda italiana, Milano.

Nella sala delle Cariatidi di Palazzo Reale, si è svolta la festa per il compleanno dei dieci anni di Vogue China, a cui hanno partecipato molti stilisti e imprenditori sia asiatici che italiani, tra cui Giorgio Armani, che ha rilasciato le sue ottime considerazioni riguardo a Vogue China. Nella sala delle Cariatidi, vi sono state anche le sfilate degli stilisti cinesi Huizhou Zhao e Xiaoyan Li.

All’inzio della settimana della moda, è stata ufficializzata la notizia degli accordi economici tra lo stilista italiano Scognamiglio, e il fondo Y Capital di Hong Kong. Pare che lo stilista italiano che si contraddistingue per i suoi abiti spesso trasparenti, abbia ceduto al fondo di Hong Kong, cui fa capo il malese Johann Young, il 30% della sua azienda.

Il 95% degli introiti di Scognamiglio, pare provengano da paesi stranieri come Russia e Giappone, dove i clienti sono persone molto facoltose, mentre in Italia, il suo brand non ha incassato grandi cifre, ma a dispetto di ciò, diversi sono i personaggi dello spettacolo che indossano capi Scognamiglio, come ad esempio Madonna, Lady Gaga, Jennifer Lopez. Lo stilista ha confermato che nel 2016 presenterà sulle passerelle di Parigi la prima collezione Haute Couture e aprirà la sua prima boutique monomarca a Milano.

Un altra personalità cinese coinvolta nella moda milanese, è Zhu Chongyun, si tratta della proprietaria della nuova boutique Krizia, inaugurata durante la settimana della moda in via della Spiga a Milano. L’imprenditrice è a capo dell’azienda Marisfrolg Fashion Co, tramite cui controlla il brand Krizia dal 2014.

La Chongyun è anche una talentuosa designer, infatti è lei a disegnare i modelli Krizia, che da poco tempo, non sfilano più sulle passerelle ma vengono presentati direttamente alla stampa e ai compratori. Ma pare che la collezione primavera/estate 2016 presentata lo scorso 27 settembre 2015 a Milano, non abbia suscitato un grande interesse da parte della stampa. Un altro connubio tra Italia e Cina, è rappresentato dalla collaborazione tra Tony R. e il marchio La Koradior, si tratta di una linea di prêt-à-porter nato nel 2007, a Shenzhen.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !