Sfilate Londra: presentata la collezione Belstaff donna primavera-estate 2016

Per la donna che predilige l’abbigliamento casual e la comodità, ma non vuole rinunciare all’eleganza e ai capi di alta qualità, il marchio Belstaff rappresenta, da sempre, un punto di riferimento. E, nel corso della sfilate tenutesi a Londra durante la fashion week, la casa di moda britannica non ha smentito la sua inimitabile capacità di abbinare il taglio sportivo alla raffinatezza, presentando una collezione donna per la primavera-estate 2016 pratica ma, al contempo, romantica e femminile.

I 23 capi proposti dalla maison di Longton presentano dei tagli morbidi per i pantaloni oversize a vita alta e i pull in maglia tricot, delle linee aviator e rider per le giacche multitasking, e delle forme affusolate per le sahariane e gli spolverini dall’aria vissuta. Molti anche i tessuti tecnici usati per questa linea di prêt-à-porter, come il neoprene e il nylon, abbinati al classico denim o a filati soffici come il duvet, il cotone e la felpa. Immancabili i capi spalla in pelle, indossati su impalpabili mini dress in jersey e seta.

Le lunghezze di gonne e abiti sono midi o ai piedi, e le tonalità scelte per questa collezione sono quelle di un tramonto in riva al mare, con le nuances calde del rosso mattone, senape e khaki abbinate alla luminosità del bianco (latte o avorio), del sabbia e del beige.

Grigio cemento e celeste ghiaccio si alternano al rigoroso nero e all’acceso bluette, assieme alla femminilità del rosa pesca e dell’azzurro cielo. Le forme dei modelli resort presentati a Londra sono ampie e fluide, con abiti dritti resi femminili dalla scelta dei tessuti e dai capi-spalla, corti o stretti in vita.

Trame morbide e pelle creano un contrasto azzeccato, e gli accessori abbinati alla collezione sottolineano lo sposalizio tra comfort ed eleganza. Le calzature proposte per il look femminile della primavera-estate 2016 sono open-toe in pelle con fibbie decorative, comode e spartane ankle-boot senza tacco o ballerine aperte e a listini intrecciati.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !