La moda si tinge di Africa: il Continente Nero protagonista della prossima stagione
Sfilata di moda ne mondo

La prossima stagione della moda nel mondo si apre all’insegna dell’Africa. I principali stilisti di tutto il pianeta hanno deciso, infatti, di utilizzare i colori e le sfumature del continente nero per le nuove collezioni 2015-2016. Tantissimi capi, tessuti e accessori multiculturali saranno protagoniste della moda autunno-inverno di quest’anno.

Lo scorso luglio si è tenuta la Dakar Fashion Week, una manifestazione organizzata dalla stilista senegalese Ndiaye per celebrare la moda del continente africano. L’obbiettivo principale della sfilata era quello di far conoscere al mondo l’arte africana e i suoi stilisti emergenti e di dare una spinta all’artigianato e alla cultura africana.

Altre mostre simili si sono tenute in altre parti di Europa e pare proprio che la febbre da Africa abbia contagiato tutto il mondo. I più noti stilisti internazionali hanno infatti inserito nelle loro nuove collezioni un tocco d’Africa. A Milano è stato organizzato l’African woman’s day, una giornata totalmente dedicata alla donna africana. Per l’occasione è stata predisposta una sfilata della stilista angolana Nadit Tati.

Ralph Lauren ha realizzato camicie, jumpsuit e abiti saharienne e abiti lunghi con colori della terra. Stella Jean ha prodotto abiti oversize con stampe esotiche. Per l’Italia, Marco De Vincenzo ha progettato abiti e gonne con frange. Il colore dominante della sua collezione è il giallo, tipica tonalità del continente africano.

Anche Giambattista Valli, noto creativo italo-parigino, ha subito il fascino del continente nero. Per la collezione autunno-inverno 2015-2016 ha realizzato degli abiti afro-chic che riproducono la natura selvaggia della savana, ideali per un look aggressivo.

Frange, fantasie etniche ed esotiche, colori forti e decisi, sfumature di giallo e tonalità brillanti, questo è il look previsto per la prossima stagione nella collezione ispirata al continente africano.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !