Lavoro online: cercare le offerte di lavoro sul web

Di questi tempi per cercare lavoro online si può comodamente consultare il web: le nuove piattaforme specializzate, le cosiddette freelance platform, ti offrono una vasta offerta, dinamica, facilmente consultabile e raggiungibile. Intendiamoci, non voglio certo dire che trovare lavoro in tempi di crisi come questo, specialmente stabile, sia diventato facile, anzi…però forse più agevole.

Ed è chiaro che se una delle più grandi società ad offrire lavoro e questo tipo di servizi, ha un numero simile a 10 milioni di persone, che collaborano a vario titolo con la piattaforma, divisi fra i vari tipi di attività richieste, vuol dire che una vera e propria rivoluzione sta cambiando il mondo per mezzo del “cloud working“.

Ma cosa vogliono e chi cercano esattamente queste nuove realtà del mondo dei servizi lavorativi? La maggior parte delle freelance platform sono nate intorno alla richiesta di lavoro intellettuale, generalmente destinato all’utilizzazione online. Sia il soggetto che vi permette di conoscere le offerte disponibili, che i committenti che hanno generato la richiesta, si muovono quindi nel mondo virtuale, lo stesso dove il vostro lavoro è stato trovato. Ma non sempre è così.

Per questa ragione le competenze più richieste sono quelle adatte a questo genere di utilizzo, copywriter, programmatori, esperti di marketing e pubblicitari, ma anche graphic designer o traduttori o perfino contabili. E quello che serve dimostrare non è il pezzo di carta o un curriculum da esibire. Ma solo la qualità del lavoro svolto di volta in volta che, a seconda della resa, alzerà o abbasserà automaticamente, dinamicamente, il vostro livello di affidabilità e la vostra capacità di visualizzare altre offerte di lavoro.

È chiaro che con un giro d’affari nell’ordine di miliardi d’euro, questa è una realtà in rapida affermazione, tanto che alcune freelance platform si occupano d’intermediare attività anche meno virtuali, tipo lavori di pulizia in appartamenti, assomigliando sempre di più a vere e proprie agenzie interinali.

I soggetti che dominano il mercato delle offerte di lavoro online sono diversi, perlopiù internazionali, tipo la californiana Upwork, Freelancer.com, dall’Austrialia, la tedesca Twago o la 99designs, che punta ora al mercato nipponico. Ma non mancano nemmeno gli esempi italiani, tipo Addlance e Melascrivi.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !