Regione Lazio: Contratti di ricollocazione:

L’avviso è rivolto a tutti i residenti nella Regione Lazio che non hanno un lavoro da più di un anno ed hanno compiuto il trentesimo anno di età. Ovviamente, tale iniziativa è stata pensata per consentire a questi individui di essere ricollocati e, dunque, di poter trovare nuovamente un ruolo nella società. Tutti coloro che decideranno di aderire a questo avviso potranno accedere al meccanismo del cosiddetto contratto di ricollocazione della durata di 6 mesi. Tale contratto deve essere sottoscritto dal centro per l’impiego, dal destinatario e dal soggetto accreditato selezionato.

Stando a quanto dichiarato dalla Regione Lazio, il destinatario avrà, quindi, la possibilità di godere di un percorso di formazione grazie al quale potrà, in seguito, avviarsi al lavoro autonomo o subordinato. Dopo aver siglato il contratto, il destinatario si impegnerà a svolgere una serie di attività di formazione ed una ricerca attiva di un’occupazione. Nel frattempo, il soggetto accreditato darà seguito alla fase di individuazione dei posti a disposizione.

In alternativa, il soggetto accreditato avrà la possibilità di erogare un percorso formativo imprenditoriale al fine di incentivare oltre che sostenere la creazione di imprese. A tutti coloro che dal 1 Settembre del 2015 non viene erogato alcun genere di sostegno economico a causa di una disoccupazione involontaria, verrà accreditato un indennizzo di partecipazione di 8,15 euro all’ora.

Nell’eventualità in cui venga attivato un tirocinio, invece, non sarà riconosciuto alcun genere di indennizzo a carico della Regione Lazio poiché dovrà essere corrisposto dal soggetto che ospita il tirocinante e dovrà ammontare almeno a 400 euro lordi al mese.

A tutti coloro che intendono inoltrare la propria domanda di partecipazione a tale interessante iniziativa promossa dalla Regione Lazio si ricorda che hanno tempo fino alle ore 12.00 del prossimo 9 Ottobre. Senza alcun dubbio, si tratta di un progetto di ampio respiro grazie al quale sarà possibile fornire un’opportunità di ricollocazione ad individui che, in caso contrario, rischierebbero di essere irrimediabilmente tagliati fuori dal mercato del lavoro.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !