Docenti: ecco le pratiche burocratiche da espletare per i nuovi professori

Diventare docenti al giorno d’oggi sta diventando una vera e propria impresa, anche a causa delle riforme del Lavoro e della Scuola. Se hai richiesto l’assegnazione di una cattedra e ci sei riuscito, allora il tuo sogno di diventare docente si è realizzato. Ora rimangono solo da completare alcune pratiche burocratiche che sono prese in considerazione da tutti i nuovi professori immessi in ruolo. Verranno elencate di seguito le pratiche da espletare.

Presentazione di documenti obbligatori

Si tratta di tutti i documenti che sono formalmente richiesti per proseguire con la propria nuova attività di docente. Tali documenti devono innanzitutto dimostrare di essere in possesso di tutti i requisiti necessari per esercitare la professione e indicati dal Ministero. La documentazione fornita dovrà essere redatta e presentata entro 30 giorni dalla propria ufficiale ammissione ad esercitare il ruolo. Inoltre fa fede come documentazione anche una dichiarazione scritta dell’interessato, autocertificata e autenticata come veritiera da parte del nuovo docente, perseguibile per il reato di falsa testimonianza nel caso in cui tale documentazione contenga informazioni non veritiere.

Si ricorda che, in seguito ad una nuova circolare, tra i documenti obbligatori non è più necessario presentare il certificato di idoneità fisica. Va invece presentata la Dichiarazione dei Servizi, ovvero un documento che attesta tutti i servizi prestati fino ad ora alle dipendenze dello stato (inclusi servizio civile e militare), di enti pubblici e privati, e quelli prestati come libero professionista o da freelance.

Presentazione di documenti facoltativi

Questa documentazione non è obbligatoria ma può essere fondamentale ai fini della costruzione della propria carriera. I documenti da presentare sono la domanda di ricostruzione di carriera, quella di adesione fondo espero, quella di computo ai fini della pensione / TFR, quella di totalizzazione ai fini della pensione.

Una volta completate tutte queste procedure burocratiche, sarai ufficialmente pronto ad insegnare agli studenti e a goderti i risultati sperati, dopo l’impegno e la trafila burocratica che hai sostenuto per diventare docente.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !