Indennità Naspi 2015: salvaguardie solo per i lavoratori stagionali nel turismo.

L’assicurazione INPS Naspi 2015 (la Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego) rappresenta il nuovo sistema previsto come indennità di disoccupazione, per sostituire le forme di sostegno precedenti, quali Aspi e Mini-Aspi. Numerose sono le polemiche verso il Governo in merito ad alcuni aspetti che ruotano intorno alla Naspi, sia per sottolineare le lungaggini burocratiche, sia per evidenziare carenze e difficoltà ad erogare tale ammortizzatore sociale, di fondamentale importanza per tutti coloro che rimangono senza impiego.

Le problematiche principali si registrano per i lavoratori stagionali, che sembrano essere fortemente penalizzati dalla normativa prevista dal sistema. Fonte di discussione nell’ultimo periodo è stata inoltre una norma che crea delle diversità di trattamento tra i lavoratori, andando a rappresentare una sorta di salvaguardia per i soli impiegati in ambito turistico.

Infatti, per gli eventi di perdita del lavoro relativi a lavoratori stagionali del turismo, la Naspi 2015 sembra offrire maggiori possibilità, non previste per gli altri settori, che hanno fatto sentire le loro voci di disappunto.

Se infatti gli eventi di fine rapporto lavoro si siano verificati tra il primo maggio 2015 e il 31 dicembre 2015, per ottenere un indennità pari a 6 mesi (limite massimo di erogazione Naspi) sarà possibile includere nel conteggio anche periodi di disoccupazione fruiti in precedenza, nell’arco degli ultimi quattro anni.

Si tratta di misure che sono state appositamente studiate con l’intento di non penalizzare i lavoratori stagionali, che incontrano già grandi difficoltà, soprattutto qualora l’impiego raggiunga almeno sei mesi all’anno.

Comunque, i problemi non riguardano solamente le differenze tra i vari ambiti lavorativi, ma anche più in generale lamentele circa nei ritardi dei pagamenti. I responsabili dei vari procedimenti assicurano che presto il sistema sarà portato a regime, con eliminazione definitiva di ritardi e anomalie.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !