I Carabinieri hanno effettuato controlli assicurazioni non in regola

Dalle aziende agricole controllate dalle Forze dell’Ordine ad Oristano, in Sardegna, sono usciti dati davvero sorprendenti ed impietosi, che fanno davvero preoccupare. Infatti il 70% dei lavoratori è stato trovato non in regola, e il 40% era totalmente sprovvisto di copertura assicurativa. Irregolarità gravissime, che hanno portate a salate sanzioni per le aziende coinvolte, che ora oltre che a dover pagare onerose multe si trovano a dover versare tutti i contributi e i premi assicurativi non pagati in questi anni. Un conto salatissimo, insomma, che fa sicuramente capire che non rispettare la legge può sembrare certamente vantaggioso inizialmente, ma alla fine si rivela più costoso di quanto sembra.

Si credeva che certi problemi fossero superati da un pezzo, e invece questo controllo effettuato dalle Forze dell’Ordine ha evidenziato ancora moltissime lacune nelle aziende e ancora un utilizzo elevato dei lavoratori in nero. Questo non solo non si rivela vantaggioso per le aziende, che come abbiamo visto si trovano poi a dover pagare pesanti sanzioni, ma aumenta di molto gli incidenti sul lavoro, molto spesso purtroppo mortali.

Infatti, senza alcuna copertura assicurativa, nel caso un operaio dovesse avere un infortunio sul posto di lavoro non verrebbe in alcun modo risarcito, avendo un danno enorme. Molti sono gli infortuni che si verificano ogni anno infatti, e questa irregolarità nelle coperture assicurative di certo non giova ai lavoratori.

Le aziende coinvolte quindi, oltre ad aver violato palesemente la legge Italiana e aver cercato di truffare lo Stato, hanno anche commesso un grave reato ai diritti del lavoratori, diritti che dovrebbero essere intoccabili e sacrosanti. Sperando che questo di Oristano sia un caso isolato, anche se difficilmente sarà così, si spera che questi casi servano da lezione e che le aziende pensino a tutelare i propri lavoratori, che prima di essere tali sono anche padri di famiglia, mariti e figli.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !