Kate Middleton, umile e sensibile: rifiuta il titolo di principessa ed è vicina ai malati di mente
Kate Middleton

La famiglia reale non smette di fare notizia, e dopo il calderone mediatico che negli ultimi mesi hanno coinvolto Kate Middleton, il marito William e i piccoli “baby royals”, si ritorna a parlare della bellissima Duchessa… e se ne parla sempre meglio! Dopo la visita della Duchessa di Cambridge alle detenute tossicodipendenti in un carcere del Surrey, arriva da Londra, da parte dell’editorialista reale del Daily Mail, di nome Richard Kaygiunge, la notizia che Kate Middleton potrebbe rifiutare il titolo di principessa del Galles!.

Il titolo le dovrebbe spettare di diritto e in modo automatico quando il suocero Carlo salirà al trono d’Inghilterra, succedendo la madre Elisabetta II. Il titolo, in passato, sarebbe dovuto appartenere a Lady Diana, e dopo la sua scomparsa, è stato poi rifiutato da Camilla Parker Bowles. Si tratta di un titolo, quello di principessa del Galles, che ha una storia molto particolare, toccante e commuovente, e che nella cultura inglese, appartiene soltanto alla defunta Lady D.

Alcune voci affermando che Kate e William si sentono spesso in imbarazzo quando la stampa paragona lei alla madre di suo marito. Il confronto infatti ha fatto molto discutere negli ultimi mesi, sia in Inghilterra, che in Italia e nel resto d’Europa, ma Kate non si espone più di tanto sull’argomento, dimostrando un forte rispetto nei confronti della famiglia reale.

Un’altra notizia riguardante Kate Middleton, che sta facendo il giro del web, è quella relativa al suo impegno, insieme al marito William, nell’aiutare le persone affette da malattie mentali. Pare che Kate e William, sosterranno la Giornata della Salute, partecipando all’evento organizzato dall’associazione “Mind”, il 10 ottobre presso l’Harrow College di Londra.

La Duchessa di Cambridge e il marito saranno alle prese con il programma Mindkit, con lo scopo di promuovere una sensibilizzazione del mondo verso le malattie psichiche ed emotive. Kate fa già parte di diverse associazioni che promuovono la prevenzione di malattie soprattutto nei bambini che vivono situazioni sociali e familiari disagiate. La Duchessa è molto vicina alle vittime del bullismo e delle violenze psicologiche, in contesti familiari e non.

Stando a queste notizie, si capisce che la nuova famiglia reale sarà molto più vicina a diverse problematiche che affliggono la società inglese, ma non solo, promuovendo valori come l’umiltà, la comprensione e il rispetto per chi non c’è più.