Matrimonio finito tra l'ex ministro Mariastella Gelmini e il marito Giorgio Patelli

Da diversi mesi a questa parte, nella città di Milano non si fa altro che parlare del presunto divorzio dell’ex Ministro dell’istruzione Mariastella Gelmini col marito Giorgio Patelli. Periodo nero per la Gelmini: dopo aver perso il ruolo di ministro dell’istruzione, ora deve fare i conti anche con la separazione col marito Giorgio Patelli.

L’ex ministro, che non ha mai parlato della sua vita privata, ha dovuto affrontare un lungo periodo di crisi col marito Giorgio, e la notizia di una prossima rottura tra la coppia apparve sia sul web che sui vari giornali di gossip. Ora però, sembra che Mariastella Gelmini abbia ufficialmente divorziato dal marito, e che i due abbiano deciso di compiere tale atto di comune accordo: questa notizia dunque dovrebbe bloccare tutte le voci relative ad un eventuale tradimento da parte di uno dei due coniugi.

Le amiche dell’ex ministro però hanno dichiarato che, Mariastella, ha riflettuto molto prima di prendere una decisione del genere, visto che già sei mesi fa la Gelmini aveva intenzione di lasciare il marito.

Sempre le amiche hanno rivelato che per lei non è stata una decisione molto semplice, ma anzi, si è trattato di un vero e proprio inferno, visto che nel corso dell’ultimo periodo ha cercato di ricucire il rapporto, ormai sempre più freddo, con suo marito Giorgio Patelli. Oscuri invece i motivi per i quali i due coniugi hanno deciso di prendere delle strade separate: nessuno dei due infatti ha voluto raccontare la sua versione dei fatti, lasciando dunque la vita privata ancora una volta lontana dai gossip.

Per Mariastella Gelmini dunque si è materializzato un vero incubo, visto che nei pochi scatti insieme al marito sembrava essere molto unita ed affiatata all’uomo, in quanto nelle foto appariva quasi sempre sorridente e con gli occhi ricchi di gioia.

Sicuramente nel corso dei prossimi giorni sarà possibile scoprire il perché i due hanno deciso di divorziare, anche se sembra essere sempre più remota la motivazione del tradimento da parte di uno dei due coniugi nei confronti dell’altro.