Ancora Balotelli: patente ritirata a Brescia
Mario Balotelli

Why always me? Tante volte Mario Balotelli si è posto e ha posto al suo pubblico questa domanda. Se è vero che le sue bravate non mancano mai di far notizia, altrettanto innegabile è il fatto che anche in questa seconda esperienza con la maglia del Milan è già arrivata la prima “balotellata”. Alla guida della sua Lamborghini è stato intercettato mentre in un tratto stradale della zona Rigamonti di Brescia sfrecciava a circa 90 km/h (ma c’è chi sussurra che si fosse oltre i 100). Risultato: patente sospesa ed entità della multa in via di definizione.

Ci risiamo. Sarà rimasto qualcosa del Mario Balotelli apparentemente sobrio, concentrato e pronto visto alla presentazione a Milanello? Chissà che con la patente sospesa per l’ennesimo eccesso di velocità, questa volta non abbia la possibilità di riflettere seriamente. Il club rossonero invita comunque alla calma, sottolineando come questa volta il calciatore, di fronte all’ennesima bravata, non abbia reagito con la strafottenza che tante volte lo aveva caratterizzato, ma ha accettato la sanzione senza protestare.

I vertici del Diavolo sembrerebbero dunque inclini a perdonare il proprio pupillo, tornato in rossonero dal Liverpool in prestito con diritto di riscatto e ingaggio pagato al 50% assieme ai Reds. Se a Milanello giurano di aver visto un SuperMario mai così concentrato e determinato, il suo rapporto con le automobili sembra essere rimasto burrascoso come più volte il gossip ha testimoniato nel corso degli anni. Durante i suoi anni al Manchester City il calciatore vantava il poco invidiabile record di 27 rimozioni forzate per divieto di sosta. “Le multe sono come gocce nell’oceano”, avevano detto di lui alcuni suoi amici e colleghi a quel tempo, e alla luce dei suoi ingaggi multimilionari non si può evitare di avere la stessa sensazione.

Ma anche con supercar in movimento le cose non migliorano di certo. Nel 2011 viene fermato a Milano ancora una volta per eccesso di velocità, oltre che per la presenza di vetri anteriori oscurati (vietati, al contrario di quelli posteriori). È di pochi mesi fa invece un’altra “balotellata” alla guida, questa volta a Liverpool, dove il calciatore viene bloccato dopo essere stato visto sfrecciare a più di 170 chilometri orari. Patente sospesa per 28 giorni anche in quell’occasione e multa di poco più di 1000 euro.

La speranza di tifosi e compagni di squadra rossoneri è che questa volta possa correre con altrettanta determinazione anche sul rettangolo di gioco, contribuendo significativamente alla cavalcata del Diavolo in campionato. “Why always me” è un ritornello ormai sempre più stonato.

Ancora Balotelli: patente ritirata a Brescia ultima modifica: 2015-09-08T17:59:26+00:00 da Carmine Picariello
CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !