Primo tapiro d'oro della stagione a Striscia la Notizia: se lo aggiudica Lele Mora
Lele Mora e Valerio Staffelli

Va a Lele Mora il primo Tapiro d’Oro della nuova edizione di Striscia la Notizia, il programma di Antonio Ricci in onda da circa 25 anni sempre con lo stesso successo di pubblico. A consegnarlo, uno degli inviati preferiti del programma, Valerio Staffelli, che ha raggiunto l’ex agente dei vip direttamente sotto casa. Ma perchè Lele Mora ha ricevuto il Tapiro d’Oro? Il motivo sarebbero state alcune dichiarazioni al vetriolo rilasciate sul giornalista tanto caro a Mediaset Alfonso Signorini. Lele Mora lo avrebbe infatti definito un “pennivendolo”, aggiungendo altri dettagli particolarmente interessanti per gli amanti del gossip.

L’astio e il rancore che Lele Mora nutre nei confronti di Signorini sembrano avere origine diversi anni fa, quando l’ex agente dei vip stava scontando in carcere la condanna per spaccio di droga, favoreggiamento della prostituzione, bancarotta fraudolenta e diverse altre condanne.

Nonostante Lele Mora sostenga di aver fornito moltissimi scoop all’ex amico e giornalista Alfonso Signorini, egli, a detta di Mora, non gli avrebbe mai scritto nemmeno una riga ne una parola di conforto quando era in carcere.

Motivo della contesa anche una vicenda sulla gravidanza in esclusiva di Carmen Russo, “venduta” a Signorini a cinquemila euro ma che poi scatenò un polverone per una sua partecipazione a Verissimo, il programma condotto dalla bella moglie di Piersilvio Berlusconi, Silvia Toffanin.

E’ proprio Silvia Toffanin al centro dell’altra polemica lanciata da Lele Mora nei confronti di Signorini: pare infatti che Mora abbia una registrazione in cui Signorini inveisce contro l’ex letterina, dicendogliene di cotte e di crude.

I rumors sostengono anche che questa registrazione sia proprio il frutto dell’esclusione si Signorini dal ruolo di opinionista del Grande Fratello, sostituito da Cristiano Malgioglio. Sarà tutto vero? Intanto Lele Mora si è aggiudicato il primo Tapiro, e non è sembrato neanche tanto dispiaciuto!