Paola Barale si confessa a 'Chi': 
Paola Barale

Dopo un’estate passata sotto i riflettori, Il suo temporaneo allontanamento dal piccolo schermo aveva destato scalpore e fatto pensare a una nuova vita per l’ex valletta diventata celebre ne ‘La Ruota della Fortuna’ di Mike Bongiorno. Ora, con l’avvio della nuova stagione televisiva, Paola Barale torna protagonista su Rai2 con ‘Pechino Express’, l’adventure game condotto da Costantino della Gherardesca e in cui la 48enne originaria di Fossano (Cuneo) parteciperà, in qualità di concorrente, in coppia con Luca Tommassini. E della nuova esperienza televisiva, oltre che della sua vita sentimentale, la showgirl ha parlato in una lunga intervista concessa in esclusiva a ‘Chi’.

La Barale si è raccontata sulle pagine del settimanale diretto da Alfonso Signorini prima di partire alla volta del Sudamerica, dove verranno registrate le nuove puntate di ‘Pechino Express – il Nuovo Mondo’.

‘Sono stata lontana dalla tv dato che gli spazi per il varietà e il ballo si sono ristretti’, ha spiegato la showgirl, attaccando le ultime edizioni di ‘Buona Domenica’ di Maurizio Costanzo, a suo dire pullulanti di personaggi esclusi dal ‘Grande Fratello’.

Tuttavia, durante questo isolamento dal tubo catodico, Paola Barale ha ricevuto molte proposte, rifiutandone la maggior parte. Una delle ultime partecipazioni è stata quella in un reality show ‘on the road’ in coppia con l’ex compagno Raz Degan.
E, a proposito della conclusione della relazione col modello israeliano, l’ex moglie di Gianni Sperti rivela: ‘Ho deciso di dare l’annuncio su Facebook perché, tramite i social network, si comunica in maniera più diretta e senza filtri’.

Al momento, spiega la Barale, le sue energie sono rivolte all’ultima edizione di ‘Pechino Express’ ma non esclude una nuova relazione in futuro, ricominciando a vivere l’amore in modo più libero.
‘In questo momento sento di aver voglia di amare e di programmare. Purtroppo -chiosa amaramente la showgirl piemontese- le relazioni vere, quelle stabili e che durano molti anni, oggi sono oramai utopia’.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !