Gossip news: Maurizio Costanzo ricoverato in fin di vita? La verità e i sospetti
Maurizio Costanzo

Gossip news: la notizia secondo cui Maurizio Costanzo era stato ricoverato in fin di vita

Come una bomba, stamattina sul web e sui social ha cominciato a circolare incontrollata la notizia secondo cui il presentatore e giornalista Maurizio Costanzo sarebbe stato ricoverato in un noto ospedale romano praticamente in fin di vita a causa di un improvviso arresto cardiaco.

Immediatamente è scattato l’allarme, ma per fortuna – conoscendo il mondo del web e le bufale anche clamorose che vi circolano – sono stati molti gli utenti che non ci hanno creduto e che hanno preteso una notizia ufficiale o quanto meno delle prove che fosse la verità.

Gossip news: l’ennesima bufala che sconvolge il web

E in effetti dopo poco è venuto fuori che si trattava di una bufala, l’ennesima, sul web che in queste settimane prima del Festival di Sanremo 2017, condotto proprio dalla moglie di Maurizio Costanzo, Maria De Filippi, sembra quasi impazzito e cerca il gossip a tutti i costi, meglio se scioccante.

Prima la notizia del presunto malore di Maria, smentito poi dalla diretta interessata, quindi le voci su un malessere di Costanzo, addirittura dato quasi per spacciato, quando invece il problema è una semplice bronchite che sì, gli sta causando dei problemi, ma non è nulla di grave.

Gossip news: le rassicurazioni di Maurizio Costanzo ai fan

E a ribadirlo poco fa è stato lo stesso Maurizio Costanzo, che ha dichiarato con un certo sarcasmo: “Maria sarà sul palco di Sanremo, sposta una registrazione e si dice abbia avuto un malore; io ho avuto una bronchite, mi curo per evitare che diventi polmonite e si scrive che sono ricoverato in ospedale in fin di vita per un arresto cardiaco”.

E continua: “Io sto lavorando, lei sta lavorando, martedì registrerò L’Intervista che vedrete giovedì sera. Diciamo che tutti cantano a Sanremo, a volte in modo intonato, a volte in modo stonato e fuori luogo. Buon lavoro a tutti, Maurizio Costanzo”.

ultima modifica: 2017-01-27T14:30:41+00:00