Tari e tasi Roma 2015 come pagare

Nei prossimi mesi del 2015 i contribuenti romani saranno chiamati a pagare IMU (quando dovuta), TASI e TARI(di nuovo) ed a mettere di nuovo mano al portafoglio. La TASI è dovuta in quanto beneficiari di tutti quei servizi locali il cui costo risulta indivisibile (quali, ad esempio, l’illuminazione pubblica, la manutenzione stradale e delle aree verdi).

Il tributo non va ricalcolato se il patrimonio immobiliare del contribuente non è variato rispetto al 2014: in tal caso, infatti, l’importo da versare è pari a quello pagato lo scorso anno. Se si calcola la TASI su un nuovo immobile, invece, bisogna partire dalla rendita catastale dello stesso, rivalutarla del 5% e moltiplicare il risultato per i coefficienti previsti dalla normativa specifica (gli stessi indicati per il calcolo dell’IMU).

La base imponibile così ottenuta va moltiplicata per le aliquote dell’imposta che ammontano; al 2,5 per mille per gli immobili adibiti ad abitazione principale (esclusi quelli classificati nelle “categorie catastali A1, A8 e A9”) e relative pertinenze; all’1 per mille per gli immobili di lusso e i fabbricati rurali “a uso strumentale”; allo 0,8 per mille per tutti gli altri edifici.

Sull’importo del tributo vanno dedotte le somme previste a titolo di detrazioni che sono elencate nella delibera comunale e che sono commisurate in base alla rendita catastale del bene assoggettato a tributo. Nel caso di affitto, la TASI è dovuta per l’80% dal proprietario dell’immobile e per la restante parte dall’inquilino, con due versamenti distinti che non risultano obbligatori in caso di contratto con durata inferiore a 6 mesi o nell’eventualità che l’importo del tributo sia inferiore a 16 €.

Sul sito di Roma Capitale è disponibile un calcolatore online per il conteggio della TASI, utilizzabile gratuitamente dalla pagina web. La TASI va pagata a mezzo del modello F24, a differenza della TARI che va versata con un bollettino MAV, spedito direttamente a domicilio da “AMA TARI Roma”.

Quest’ultima imposta, la TARI è dovuta per il servizio di smaltimento dei rifiuti urbani, viene conteggiata in base ai metri quadri dell’abitazione posseduta (a titolo di proprietà o di affitto) e va pagata in due tranches: entro il 30 giugno ed entro il 31 dicembre.

TASI e TARI Roma 2015: cosa sono, come ci calcolano e quando vanno versate ultima modifica: 2015-10-26T08:00:41+00:00 da Giovanni Iacomino Caputo