Mini Imu: cos'è, quando si paga e come evitare gli errori di calcolo più frequenti
Mini Imu

Delibere comunali e calcolatrice alla mano, per molti italiani si avvicina il momento di effettuare il calcolo, e relativo versamento, della Mini Imu, ossia del conguaglio dell’imposta sugli immobili versata in acconto a giugno e la cui aliquota è stata ritoccata in aumento dalle Amministrazioni locali. A detto conguaglio si aggiunge anche il pagamento della seconda rata dell’imposta, ossia il saldo che chiude il debito per l’anno 2015. Ecco, continuando nella lettura, tutti dettagli su questa tassa, quando si paga e i consigli per evitare errori di calcolo.

 

Per calcolare la Mini Imu e la seconda rata dell’imposta, è necessario consultare la delibera emessa dal comune ove sono ubicati gli immobili e individuare l’aliquota dell’imposta fissata per l’anno in corso; a tal fine, si può visionare il sito web del comune stesso o contattare l’ufficio tributi locali. Dopo aver verificato l’effettivo aumento, rispetto alla misura base, dell’aliquota impositiva, si procede al ricalcolo dell’IMU per il 2015 che deve tener conto di quanto già pagato a giugno.

La differenza tra il 50% del dovuto e l’ammontare dell’acconto già versato è la Mini Imu; il contribuente è tenuto a pagarne solo una e, precisamente, il 40%. Per non commettere errori nel conteggio del tributo, va ricordato che la base imponibile dello stesso è data dalla rendita degli immobili rivalutata del 5% e moltiplicata per i coefficienti (o moltiplicatori) individuati dalla normativa specifica.

Dall’ammontare così ottenuto vanno sottratte le eventuali deduzioni riconosciute in particolari casi, nonché quelle relative all’abitazione principale (solo se di lusso). Su internet sono disponibili molti programmi gratuiti che possono aiutare nel calcolo dell’Imu e della Mini Imu: il consiglio è quello di affidarsi a siti sicuri (come, ad esempio, www.amministrazionicomunali.it) e di effettuare il calcolo più volte, magari controllando i conteggi manualmente.

Se l’importo della Mini Imu risulta inferiore a 12 euro, non si deve effettuare alcun versamento. Infine, va ricordato che nel calcolo dell’imposta, oltre all’immobile, si devono considerare anche le pertinenze ad esso afferenti.