Riforma pensioni: nasce un nuovo gruoppo Pro Fornero, lavoratori precoci furiosi

Le ultime news al 7 febbraio 2017 sulla riforma pensioni giungono dal web perchè è nato su Facebook un nuovo gruppo ‘Sì alla Riforma Fornero‘ che sostiene la Legge omonima e addita i precoci e gli esodati di lamentarsi senza averne ragione. Monta la rabbia e l’indignazione tra i precoci che allibiti si chiedono chi sia l’autore di tale gruppo, al momento nato per mano di un anonimo.

Riforma pensioni 2017, ultime novità: quali sono gli scopi del gruppo?

La Riforma Pensioni Fornero, dice il post di apertura gruppo, è l’unica che può mantenere saldo il sistema pensionistico, ogni altra modifica sarebbe irresponsabile e deleteria per il Paese. Ragione per cui la Riforma Fornero non va eliminato e/o modificata. I precoci si sono  ‘scagliati’ contro il nuovo gruppo credendo si tratti di una provocazione, a ragion del vero gli iscritti e i sostenitori, ad oggi, sono solo 22.

I lavoratori precoci si chiedono allibiti se il gruppo’ Si alla Riforma Fornero’ sia vero o sia solamente una sciocca provocazione ai loro danni, troppo assurdo,secondo i lavoratori, che qualcuno possa considerare buona una riforma come quella Fornero, che ha ‘rovinato la vita’, dicono all’unisono, di molte persone.

Riforma pensioni 2017: nasce un gruppo a sostegno della Fornero

 

Per essere certi non si trattasse di rumors, abbiamo controllato e la pagina Facebook esiste davvero ed é nata il 28/1, da allora un anonimo amministratore posta articoli che difendono la riforma ed i richiami dell’Ue che invitano l’Italia a tagliare i costi eccessivi della manovra.

Poi il post prosegue, molti sono i gruppi nati su Facebook contro la Riforma Fornero, tra questi quelli a difesa degli esodati e quello dei cosidetti lavoratori precoci, I precoci però, secondo chi scrive, non hanno motivo alcuno di lamentarsi in quanto, si legge, sono si coloro che hanno iniziato a lavorare in giovane età, ma sebbene a loro tocchi lavorare parecchio, si tratta di quei lavoratori che” hanno iniziato a lavorare quando il sistema socioeconomico in Italia era all’apice e riteniamo che sia giusto che paghino di più”.

Riforma pensioni: precoci contro il nuovo gruppo ‘pro Fornero’

 

Possibile, si chiedono su Facebook sbigottiti dall’amara novità, esista davvero un gruppo favorevole alla legge che più di tutte impedisce l’accesso alla quiescenza e che ha inesorabilmente allontanato l’età utile per il conseguimento della pensione? Chi, si chiedono, potrebbe essere a favore di tale nefasta Legge?

Le frasi del post, al limite del paradossale,hanno indignato i precoci, che stanchi dopo 41 anni di lavoro alle spalle continuano, invece certi di essere nel giusto, ad incalzare il neo Governo affinché permetta loro di uscire anticipatamente indipendentemente dal requisito anagrafico, dopo 41 anni di contributi versati. Sebbene sembri assurdo, il gruppo esiste ed il post in conclusione rincara anche la dose, rivolgendosi alla responsabilità del Governo affinché non venga apportata nessuna modifica significativa alla Riforma Fornero.

Per scoprire le ultime novità sulla riforma pensioni non perdete i prossimi aggiornamenti su questo tema.

ultima modifica: 2017-02-07T16:03:07+00:00