L'ombra della Fornero di nuovo sull'esecutivo? Ultime news sulla riforma pensioni 2015
Ministro Elsa Fornero

Ci risiamo, sembra che Elsa Fornero sia di nuovo dentro ai giochi di potere. Nonostante il fenomeno degli esodati e di altri problemi tecnici organizzativi di cui è resa responsabile durante il governo Monti, i suo ultimi interventi, sempre più incisivi sulla questione della riforma pensioni del 2015, fanno sospettare un suo ruolo di ministro ombra nel governo Renzi.

Il momento della stabilità 2016 incombe sulle decisioni del ministro Poletti, il quale non sembra destreggiarsi bene nella situazione creatasi tra Cesare Damiano e Tito Boeri sulla questione della riforma delle pensioni del 2015.

Nel caos che l’imminente discussione genererà, la Fornero sembra inserirsi come salvatrice del conflitto, suggerendo una nuova riforma improntata sulle linee guida di Damiano, salvando dai carboni ardenti il governo Renzi.

Elsa Fornero, che ha criticato la proposta basata sul sistema contributivo di Tito Boeri, ha detto che la situazione non e’ più quella del 2011, e non è necessario prendere misure drastiche come quella.

Nemmeno il premier Renzi si dice convinto delle due proposte. Da quella di Cesare Damiano deriverebbe un dazio per il ministero delle finanze di 10 miliardi di Euro, mentre il sistema contributivo di Boeri verrebbe mal digerita dalla base.

Renzi, che non può permettersi ulteriori cali di consensi presso il suo elettorato, potrebbe quindi prendere la palla al balzo dei suggerimenti targati Elsa Fornero e le sue penalizzazioni maggiorate fino al 3% se non anche 3,5%.

La mossa di aumentare le penalizzazioni, stabilite nel 2% per per ogni anno anticipato di pensionamento da Cesare Damiano, permetterebbe di non impegnare altri soldi pubblici e nel contempo aumentare la flessibilità in uscita.

D’altro canto Damiano afferma la sua contrarietà all’ingerenza dell’ex ministro Fornero nella questione. Difficile stabilire chi la spunterà, visto anche la difficile situazione economica. Di sicuro i trascorsi sulla riforma della scuola non fanno pensare che la minoranza DEM possa uscire vincente dalla questione.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !