Pensione anticipata, news al 27 settembre 2016: quota 41 e 10 mesi solo per alcuni

Le ultime news al 27 settembre 2016 sulla pensioe anticipata giungono dalle ultime indiscrezioni trapelate sui lavoratori precoci dall’ANSA, le misure al vaglio del governo parrebbero meno ottimistiche rispetto al bonus contributivo che già poco aveva convinto i lavoratori. Parrebbe infatti che il Governo, con cui oggi i sindacati si confronteranno, vorrebbe puntare, vista la scarsità di risorse a disposizione appena 600 milioni di euro per i precoci, ad uno sconto solo per i ‘super precoci’. Ecco chi vi rientrerebbe e le reazioni a caldo dei lavoratori.

Pensione anticipata, news al 27 settembre 2016: quota 41 e 10 mesi per platea ridotta

Nervosismo, frustrazione e amarezza sono le prime sensazioni che si respitrano scorrendo la pagina ufficiale del gruppo facebook ‘lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti’. La notizia dello sconto contributivo di 1 anno, pari alla possibilità di accedere alla pensione a 41 anni e 10 mesi, sta facendo discutere moltissimo i lavoratori. Non per la proposta in sé che di poco si discosterebbe dalla loro richiesta di quota 41 ma per la platea che potrebbe esservi ricompresa, ben limitata, ecco chi vi rientrerebbe.

Pensione anticipata, news al 27 settembre 2016: bonus di 1 anno per i super precoci, ma chi sono?

Solo i super precoci potrebbero avere la fortuna di rientrare all’interno della nuova misura al vaglio del Governo, ossia coloro che hanno avuto modo di lavorare prima dei 16 anni ed in regola.

Se si considera che tra coloro che oggi vantano 41 anni di contributi versati, pochissimi hanno avuto la fortuna di essere messi in regola dal proprio datore di lavoro prima dei 18 anni, va da sé che la platea che potrebbe rientrarvi sarebbe davvero limitata. Per questa ragione i lavoratori precoci indignati stanno commentando su Facebook, ecco alcune delle loro reazioni a caldo.

Pensione anticipata, news al 27 settembre 2016: la rabbia dei precoci contro il Governo

“Se le cose stanno esattamente come quando hanno iniziato. tutti i rinvii sono serviti solo a prendere e perdere tempo” dice un lavoratore, un altro precoce aggiunge indiganto: “Ma non capiscono che quando uno ha lavorato per 41 anni é giusto che vada in pensione per godersi un po’ di tranquillità e riposo!!!”.

Insomma i lavoratori hanno già proposto di scendere in massa in piazza qualora il Governo non accettasse la loro richiesta di quota 41 per tutti senza panalità, la pazienda, dicono in coro ‘ha un limite”.

Non resta che attendere notizie certe dal post incontro e attendere le prossime news sul tema delle pensioni.