Pensione anticipata, news al 21/10/2016: per i lavoratori precoci è solo un bluff

Le ultime news ad oggi 21 Ottobbre 2016 sulla pensioni anticipata per i lavoratori precoci giungono sia da un’intervista di Roberto Occhiodoro, amministratore del gruppo Facebook ‘lavortaori precoci uniti a tutela dei propri diritti’, sia dalle parole di Cesare Damiano. Per entrambi il Governo deve fare di più affinché non si vada incontro ad assude ed ingiustificate esclusioni.

Pensioni precoci 2017, Occhiodoro: la quota 41 deve essere per tutti

Fermo e convinto sulle porpie opinioni Roberto Occhiodoro che il 18/10/2016 é sceso in piazza Montecitorio ed ha avuto modo di confrontarsi in diretta Su Mi Manda RaiTre direttamente con Nannicini.

Per i precoci i paletti imposti all’uscita anticipata con quota 41 sono troppo rigidi, impossibile, dunque, siano reali le cifre ipotizzate, 25000 lavoratori in pensione all’anno dal 1/1/2017, dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio.

Pensione anticipata, news al 21/10/2016: la quota 41 buona opportunità, parla Cesare Damiano

Per Cesare Damiano invecec é buona cosa che il termine ‘quarantunisti’ sia tornato al centro dell’agenda politica e che la definizione di precoci sia andata incontro alle richieste dei lavoratori: aver lavorato almeno 12 mesi prima del compimento del 19esimo anno d’età, ma restano troppo rigidi i vincoli per accedervi.

Disoccupati senza ammortizzatori, invalidi o lavoratori occupati in mestieri gravosi. Su questo termine si deve puntare molto, le platee devono essere allargate per ricomprendere quanti più precoci possibile.

Pensione anticipata, news al 21/10/2016: basta distinzione tar figli e figliastri, siamo tutti usurati

Non é pissibile, dicono in coro i lavoratori, continuare a fare differenze interne alla categoria dei quarantunisti, non é una misura equa. Dopo 41 anni di contributi versati tutti i lavroatori sono esausti uguali, indipendentemente dal mestiere svolto. L’unica soluzione resta la quota 41 per tutti senza se e senza ma, contenuta nel Ddl 857 di Damiano.

Ai precoci non resta che attendere l’ultima convocazione nelle stanze del Governo per poter nuovamente ribadire che la quota 41 deve essere per tutti e deve divenire una misura strutturale, vi terremo aggiornati sulle prossime mosse dei lavroatori.

CONDIVIDI

Facci sapere cosa ne pensi !